Ordinano la PlayStation 5, ma nel pacco c’è cibo per gatti: “Amazon ci ha fregati”

Troppi gli ordini della PlayStation 5: Amazon finisce le scorte in magazzino, e i clienti ricevono a casa di tutto tranne che la console. “Amazon ci ha fregati”, si legge sul web.

playstation 5
PlayStation 5, foto di repertorio (via web)

La neonata console di casa Sony è andata a ruba sia nei negozi fisici che nei negozi online. Numerosissimi sono stati i preordini, ma non tutti sono riusciti ad aggiudicarsi la tanto bramata PlayStation 5 al day one. Troppe le richieste, troppo poche invece le scorte del prodotto – causa anche i rallentamenti provocati dalla pandemia. Tra cifre folli proposte sui vari marketplace, e ritardi di consegna, c’è anche però chi segnala delle cadute di stile grossolane operate nientemeno che da Amazon.

La divisione britannica del colosso dell’e-commerce per eccellenza, infatti, pare che negli ultimi giorni si sia resa protagonista di spedizioni del tutto sbagliate. Diversi, infatti, gli utenti che hanno ordinato la PlayStation 5 su Amazon.uk, e si sono ritrovati a spacchettare tutt’altro che una console: tra friggitrici e bustoni di cibo per gatti, c’è chi grida addirittura alla truffa.

“Amazon ci ha fregati”

Sulla vicenda Amazon ha già aperto un’inchiesta interna per capire cosa sia accaduto ai tanti clienti insoddisfatti, e vittima di uno “scherzo” sicuramente poco piacevole. Tra coloro che hanno ordinato la nuova console Sony, infatti, sono in molti ad aver ricevuto macchinedel caffè, massaggiatori per i piedi, cibo per animali domestici o addirittura dei piccoli elettrodomestici.


POTREBBE INTERESSARTI ANCHE


Amazon ci ha fregati“, riporta senza mezzi termini la giornalista Bex April May, in un post su Twitter. In allegato al messaggio, poi, persino un video del peculiare spacchettamento: una friggitrice ad aria invece che la nuova console. E ancora, c’è chi sul web confessa perplesso: “Io ho ricevuto una scatola della PlayStation 5, ma era vuota”, oppure “Io ho ricevuto un kit da fitness e scotch da imballaggio”.


Clicca qui e poi premi la stellina (Segui) per ricevere tantissime novità gratis da MeteoWeek

Sommerso dalle segnalazioni, con sgradevoli testimonianze che hanno già fatto il giro dei social, il team di Amazon si è chiaramente già attivato per porre rimedio a questo enorme pasticcio. “Il nostro obiettivo è rendere i nostri clienti felici, perciò ci scusiamo per questo disagio e stiamo indagando per capire cosa sia successo“, ha spiegato all’Independent un portavoce della divisione aziendale. E assicura: “Stiamo contattando ogni consumatore che ha avuto dei problemi per risolverli”.

Tale disguido, comunque, pare sia dovuto all’ingente molte di richieste ricevuta per la console, che ha superato di gran lunga le scorte di magazzino del colosso internazionale. Una problematica, del resto, che si sta riscontrando in diversi Paesi – Italia inclusa.