Scienza: fine di un amore. Soffrono di più gli uomini o le donne?

Quando una relazione finisce il dolore colpisce entrambi gli ex partner. Ma secondo gli esperti, i due sessi reagiscono in modo differente.

Dopo una rottura soffrono più gli uomini o le donne?

Abbandonate i clichè secondo i quali sono le donne a struggersi fino a stare male, dopo la fine di una storia d’amore. Secondo un recente studio scientifico infatti, sono gli uomini a sperimentare maggiori sofferenze quando un amore arriva al capolinea. I ricercatori dell’Università di Binghamton e dell’University College London,capitanati dall’antropologo Craig Morris hanno condotto uno studio, il “Quantitative Sex Differences in Response to the Dissolution of a Romantic Relationship”, che ha confermato che gli uomini soffrono di più e più a lungo. Ai partecipanti, uomini e donne di età diverse, reduci da una recente separazione è stato chiesto di quantificare il dolore provato da una scala uno a dieci dopo un addio amoroso. Le donne hanno tutte manifestato di essere vittime di un lancinante dolore psicofisico, causa di attacchi di panico, sintomi da strss post- traumatico, insonnia e depressione. Gli uomini invece hanno mostrato un controllo maggiore sulle loro emozioni, dichiarandosi scossi, ma non troppo.

Craig Morris ha analizzato le reazioni dei partecipanti e ha capito che, nei giorni successivi alla rottura le donne soffrono di più, ma si riprendono prima. Gli uomini invece, si struggono meno ma soffrono più a lungo. Inoltre, i ricercatori hanno compreso che le donne sono più inclini a lasciare il partner. Insomma le donne sono più forti rispetto al passato, e seppur dopo la fine di una storia importante soffrono molto, riescono a rimettersi in sesto in tempi “accettabili”. Gli uomini invece, non guariscono mai del tutto dal lutto emotivo, soprattutto se la donna dalla quale si sono separati era stata da loro immaginata come quella giusta.

Dopo la fine di un amore la sofferenza è da considerarsi una conseguenza naturale della separazione

Dopo la fine di un amore importante, arriva inesorabilmente la sofferenza, il senso di perdita, la tristezza e l’abbandono. Entrambi gli ex partner faranno i conti con tutte le emozioni negative che la fine di una relazione importante comporta. Vivere il dolore è necessario per voltare pagina e ricominciare ad essere sereni. Se una prima fase di malessere è inevitabile, perchè separai dall’oggetto del proprio amore, innesca delle reazioni biologiche, dopo un po’ di tempo è necessario reagire. Non bisogna trascurare i propri affetti, le amicizie, le passioni, il lavoro, la propria vita. Continuare a rimuginare sul perchè sia finita è deleterio. Si dovrebbe invece cercare di fare tesoro di un’esperienza che, seppur dolorosa ha lasciato qualcosa di importante da poter apprendere sul nostro modo di vivere le relazioni.

LEGGI ANCHE—-> Ecco cosa succede se bevi un po’ d’olio d’oliva al mattino

LEGGI ANCHE—-> Essere sempre di cattivo umore fa ingrassare! Lo dice la scienza

Soffrire per un amore perduto è fisiologico, ma è necessario reagire. Una strategia che potrebbe funzionare? Concentrare le energie nel lavoro, buttarsi anima e corpo in una nuova passione. A poco a poco il dolore scomparirà e conserverete solo i ricordi di belli.