Priorità ai giovani, Cartabia: “Il post Covid porterà una crisi esistenziale”

La presidente emerita della Corte Costituzionale, Marta Cartabia, ha ricordato l’importanza di tutelare le giovani generazioni.

Priorità ai giovani, Cartabia: "Il post Covid porterà una crisi esistenziale" - www.meteoweek.com
Marta Cartabia, presidente emerita della Corte Costituzionale. Credit: Archivio Meteoweek

Superare l’individualismo e non cedere alla paura. Sono queste le raccomandazioni di Marta Cartabia, presidente emerita della Corte Costituzionale, per tutelare i giovani dalla crisi esistenziale che porterà con sé il periodo post Covid. Lo ha detto in un’intervista rilasciata ad Avvenire parlando di un’emergenza sanitaria che ha scosso le fondamenta della società, mostrandone tutti i limiti intrinsechi.

Il superamento dell’individualismo

Il primo argomento trattato da Cartabia affronta la struttura della società pre Covid. Un mondo eccessivamente individualista, secondo la presidente emerita, di cui sono emersi tutti i difetti. “Che i diritti e le libertà individuali siano limitati e limitabili non è una novità”, ha detto Cartabia. E ha spiegato: Alla vigilia della pandemia eravamo immersi in una cultura segnata da un eccesso di individualismo alimentato dall’illusione della autodeterminazione e della libertà assoluta del singolo. La pandemia ha riportato in primo piano l’esistenza della realtà che non è mai totalmente sotto il nostro controllo”. Le persone devono riprendere a pensarsi come collettività perché c’è un noi, oltre che un io. Per questo, nella vita sociale, le libertà non sono mai assolute”, ha aggiunto.

Leggi anche: “Stiamo spendendo male i fondi”, dice Cottarelli. Ecco cosa significa

Priorità ai giovani

Le giovani generazioni devono essere la priorità nel periodo del post Covid, secondo Cartabia. “C’è un’emergenza sanitaria che sta portando con sé, oltre che una crisi economica, un’emergenza esistenziale, forse anche spirituale, che non deve essere
sottovalutata”, ha anticipato la presidente emerita, facendo riferimento alle conseguenze psicologiche che accompagneranno la ripresa del Paese e che dovranno essere prese in considerazione tanto quanto le altre. Al momento, ha aggiunto, “viviamo nell’incertezza, esposti a variabili indipendenti dalla nostra volontà e questo genera paura, ansia. Dobbiamo prevenire un secondo spillover della malattia, che dopo aver colpito l’umanità nel corpo non ne intacchi l’animo“.

Leggi anche: Opposizione, Berlusconi: “Fi come forza trainante del centrodestra”

Vincere la paura

Priorità ai giovani, Cartabia: "Il post Covid porterà una crisi esistenziale" - www.meteoweek.com
Priorità ai giovani, Cartabia: “Il post Covid porterà una crisi esistenziale” – www.meteoweek.com – Credit: Pixabay

La presidente emerita della Corte Costituzionale ha concluso con un’ultima raccomandazione per i giovani e per chi li deve tutelare. Non ha detto di cosa abbiano bisogno le giovani generazioni, ma ha iniziato “a dire di che cosa non hanno bisogno. In un momento della storia non meno drammatico del nostro, Roosevelt nel suo discorso di insediamento si rivolgeva alla popolazione dicendo che ‘l’unica cosa di cui dobbiamo avere paura è la paura stessa’. È la paura che può bloccare, paralizzare e infine deprimere”. È quello il sentimento che dobbiamo vincere.