Roby Facchinetti lutto ancora vivo, il dolore dell’artista: “Sono sempre stato tuo”

Un lungo e commovente post è stato pubblicato dal cantante e leader dei Pooh Roby Facchinetti: ecco cosa è successo.

Il post di Roby Facchinetti

Amatissimo dal grande pubblico, musicista completo – cantautore, compositore, voce e tastierista – nonché uno dei volti storici dell’amatissimo gruppo dei Pooh, Roby Facchinetti ha commosso i suoi tantissimi followers. In un post pubblicato sul suo account Instagram ufficiale, il musicista ha scritto parole commoventi per la sua amata mamma, venuta a mancare tempo fa. Scrive Roby Facchinetti: “Oi mè Camillo. Usavi questa espressione quando parlavi di me con tutti, si!. Sono sempre stato tuo, mia indimenticabile Mamma, perché se sono qui lo devo a te, devo a te tutti i valori veri che ogni giorno hai saputo trasmettermi”.

E continua: “Tu amavi la musica e me la facevi ascoltare sempre fin da quando ero nel tuo grembo, e crescendo sono diventato quello che sognavi per me: essere un musicista! […] Il mio pensiero è rivolto solo a te ricordando anche quando da piccolo mi prendevi in braccio stringendomi forte e mi sentivo il bambino più amato del mondo. Ciao Mamma!”.

Leggi anche —-> Questo ragazzino oggi è uno degli attori italiani più amati: lo avete riconosciuto?

La commozione durante il Concerto di Natale

Roby Facchinetti è stato ospite, insieme ad altri illustri colleghi, presso l’Auditorium della Conciliazione, dell’appuntamento di Canale 5 Concerto di Natale, condotto da Federica Panicucci.

Quest’anno, come del resto anche i suoi amici dei Pooh, il musicista ha subito un lutto gravissimo, la perdita di Stefano D’Orazio. Durante la sua esibizione Facchinetti è apparso particolarmente commosso, questo a causa del fatto che all’interno del testo cantato c’è una frase scritta proprio dal compianto D’Orazio.

Leggi anche —-> Malika Ayane, lutto per la cantautrice milanese: “Ti auguro un mondo…”

Facchinetti e il dolore per la perdita di D’Orazio

All’interno del testo, come detto, c’è scritta una frase di D’Orazio, ovvero: “Siamo nati per combattere, ma ogni volta abbiamo sempre vinto noi”. Lo ha spiegato in seguito lo stesso musicista, che poi ha aggiunto: “La sua mancanza si sente perché era innanzitutto un grande, grande uomo. Questa frase l’ha scritta lui e per questo mi fa effetto”.

Nei giorni della tragica dipartita del batterista D’Orazio, all’età di 72 anni, Facchinetti disse: “Ho perso una parte di me stesso, mi mancherà tutto di lui”.