Ecco perché gli uomini si ammalano di Covid più delle donne

Dai numeri dell’epidemia è emerso che sono gli uomini ad ammalarsi di più di Coronavirus rispetto alle donne. La risposta al perché sembra essere nei cromosomi sessuali – XY per l’uomo e XX per la donna.

E’ stato spiegato che almeno 10 degli oltre 100 geni presenti nel cromosoma X sono legati al sistema immunitario. E l’uomo, a differenza della donna, ha solo un X. Restando sul cromosoma X, vi è un gene che codifica per una proteina che riesce a scovare virus a singola elica di RNA come il Covid-19. Gli uomini, di conseguenza, hanno la metà della proteina TLR7 rispetto alle donne e questo fa sì che il loro sistema immunitario faccia più fatica a difendersi dal virus. Per quanto riguarda le donne, in età adulta, uno dei cromosomi X si inattiva ma, questo non avviene in certe cellule del sistema immune.

LEGGI ANCHE: Covid e consumi in crisi, in Italia chiuse oltre 300mila aziende

Il virus, inoltre, entra nelle nostre cellule mediante un recettore, ovvero un enzima dal nome Ace-2 e il gene che forma questo enzima si trova nel cromosoma X. La donna, avendone due, gode di una protezione maggiore. L’Ace-2 in eccesso, per giunta, garantisce loro una protezione dai problemi al cuore e ai polmoni.

LEGGI ANCHE: Bollettino coronavirus 29 dicembre: 11.212 nuovi contagi, 659 decessi

Ma non è finita qui. Mettendo da parte tutta la questione cromosomi, sembra che il sistema immunitario degli uomini risponda in modo diverso rispetto a quello delle donne per una combinazione che arriva direttamente dall’uomo di Neanderthal. Pare che alcuni geni ereditati dai Neanderthal possano, in caso di infezione al Sars-CoV-2, causare una risposta immune eccessiva. Quindi il gene, sì, protegge ma potrebbe esporre l’infetto ad una forma di malattia più grave.