Morto il radiologo Valerio Salvatori. Aveva contratto il Covid-19

Valerio Salvatori

E’ venuto a mancare nella giornata di ieri, alle 7.30 del mattino, il Dottor Valerio Salvatori. Lo stimato radiologo aveva contratto il Covid-19 e sebbene avesse reagito bene al virus, non ce l’ha fatta. I medici del San Filippo Neri, struttura presso la quale era ricoverato, hanno provato in tutti i modi a salvarlo.

Originario di Avezzano, Salvatori dopo aver frequentato il liceo scientifico si è trasferito a Roma per studiare Radiologia. Amato e stimato dall’intera comunità di Avezzano, nonostante il trasferimento nella vicina regione, ha sempre mantenuto un forte legame con la sua terra. Qui, infatti, spesso tornava dai suoi amici, compagni di scuola e familiari. Giovanni Tarquini, farmacista di Avezzano, lo ricorda così: «Era un medico molto scrupoloso. attento al lato umano. Era un radiologo molto esperto ed era specializzato in senologia».

LEGGI ANCHE: Concessa la commercializzazione del vaccino Moderna

Valerio Salvatori lascia la moglie Pia e sua figlia, Marta. I funerali si terranno giovedì 7 gennaio alle ore 12 presso la Chiesa di San Frumezio a Prati Fiscali, a Roma. Il rito funebre si celebrerà nel rispetto delle restrizioni anti-Covid e gli ingressi saranno contingentati.