Categorie
Cronaca News

Perugia, 22enne morta in casa a Capodanno: l’ipotesi di un batterio killer

Giallo di Capodanno a Perugia: ragazza di 22 anni trovata morta in casa dai genitori. Gli investigatori valutano l’ipotesi del batterio killer

batterio killer 22enne morta perugia

Si apre un nuovo filone investigativo nel giallo sulla morte di Michela, la 22enne trovata senza vita in casa dai genitori la mattina di San Silvestro a Perugia. Dopo aver escluso la morte violenta, un malore improvviso e il Covid, ecco spuntare un’altra ipotesi: quella di un’infezione. Lo riferisce il quotidiano Il Messaggero.

Il batterio killer

L’ipotesi è appunto quella di una sorta di batterio killer, che però è ancora al vaglio degli investigatori. Per questo motivo, durante l’autopsia svolta lo scorso 5 gennaio dal medico legale Laura Panata, sono stati prelevati campioni per gli esami di tipo istologico e batteriologico. Queste analisi saranno svolte dalla dottoressa Paola Melai. L’ipotesi giudiziaria rimane sempre quella di omicidio colposo, come da fascicolo aperto dalla pm perugina Gemma Miliani prima dell’esame autoptico.

batterio killer 22enne morta perugia

LEGGI ANCHE: Strage di Viareggio: prescritti gli omicidi colposi

Il ritrovamento

L’allarme è partito dall’abitazione del quartiere perugino di Elce la mattina del 31 dicembre scorso. I genitori della 22enne, rientrando a casa dal lavoro, l’hanno trovata senza vita attorno a mezzogiorno. I carabinieri non rilevano alcun segno di effrazione né lesione sul corpo della giovane che possano far pensare a un omicidio o un altro tipo di morte violenta.

LEGGI ANCHE: Incidente sul lavoro a Verona: operaio stritolato da macchina agricola

Stando a quanto raccontato dai genitori di Michela ai carabinieri, la 22enne era malata da qualche giorno e soffriva di dolori muscolari. Perciò seguiva una cura a base di cortisone, prescritta dal medico di famiglia. Sul corpo è stato disposto anche un tampone per il Covid-19, ma l’esito è stato negativo. Poi l’autopsia. E, ora, la nuova ipotesi investigativa di un’infezione letale.