Categorie
Cronaca News

NAS chiudono RSA abusiva: anziani trasferiti in altre strutture

E’ stata individuata e prontamente smantellata dai NAS, dai militari dell’Arma territoriale e dalla ASL Toscana nord-ovest, una RSA abusiva. Operava nel comune di Crespina Lorenzana, in provincia di Pisa. La struttura, come segnalato dagli inquirenti, non presentava «i requisiti minimi igienico  – sanitari, organizzativi e strutturali».

E’ stato, inoltre, ritenuto inadeguato il livello di assistenza fornito agli ospiti della Rsa: 7 anziani non autosufficienti. A prendersi cura di loro, operatori privi di qualifica professionale. A ciò si aggiunge una carenza nella somministrazione dei farmaci. I sette anziani, di conseguenza, dopo aver eseguito un tampone Covid, accertata la negatività, sono stati trasferiti in altre strutture presenti sul territorio toscano. Solo uno, tra questi, è tornato a carico dei suoi familiari.

LEGGI ANCHE: Evade dai domiciliari per rapinare una gioielleria: un colpo da 12mila euro

I Carabinieri e l’Arma hanno aumentato i controlli per evitare che si verifichino situazioni simili per la situazione legata al Covid-19, ma soprattutto per tutelare la salute di soggetti vulnerabili.