Senato, Monti a Conte: “Presidente, lei come De Gasperi e Berlusconi” | Vi spieghiamo perché

Con la fiducia oggi, Conte sarebbe il terzo presidente del Consiglio a portare a termine cinque anni di legislatura. I precedenti

Senato, Monti a Conte: "Presidente, lei come De Gasperi e Berlusconi" | Vi spieghiamo perché
Alcide De Gasperi

“Signor presidente del Consiglio, la fiducia che lei chiede al Parlamento e oggi al Senato è una richiesta di fiducia particolare. Se il Parlamento, se oggi il Senato le concede la fiducia, le conferisce un onore ma soprattutto una responsabilità eccezionale, pesantissima per lei e per noi. Quella di fare probabilmente di lei, persona certamente qualificata ma la cui esistenza non era nota quando questa legislatura è nata, il terzo uomo di Stato dopo due molto rilevanti e molto diversi tra loro – Alcide De Gasperi e Silvio Berlusconi – che sarà stato presidente del Consiglio dei ministri per un’intera legislatura di cinque anni. Questo è uno scenario che con la fiducia oggi diventerebbe possibile. Questo è sicuramente un suo merito, ma anche una grande responsabilità, perché nessuno o quasi nessuno avrà avuto la possibilità che lei sta avendo di cambiare il Paese”. Lo ha detto oggi al Senato il professor Mario Monti, durante il suo intervento per la fiducia al governo guidato da Giuseppe Conte.

Senato, Monti a Conte: "Presidente, lei come De Gasperi e Berlusconi" | Vi spieghiamo perché
Silvio Berlusconi

I precedenti di De Gasperi e Berlusconi

Il primo a portare a termine un’intera legislatura, la prima dell’Italia repubblicana, fu Alcide De Gasperi. Il fondatore della Democrazia Cristiana guidò infatti otto esecutivi di coalizione dal 14 luglio 1946 al 17 agosto 1953. I primi tre furono governi composti dai partiti del Comitato di Liberazione nazionale, ai quali seguirono tre centristi con Dc e Pri e, l’ultimo, un monocolore Dc. De Gasperi fu alla guida del Paese sotto la presidenza (provvisoria) di Enrico De Nicola e quella di Luigi Einaudi.

LEGGI ANCHE: Conte insiste sulla legge elettorale proporzionale: perché?

Il secondo invece fu, come detto, Silvio Berlusconi nella 14esima legislatura. Il leader di Forza Italia governò (con due esecutivi) dall’11 giugno 2001 al 17 maggio 2006 sotto la presidenza di Carlo Azeglio Ciampi. Entrambi i governi furono espressione dell’alleanza di centrodestra “La Casa della Libertà” con Fi, Alleanza nazionale, Lega Nord, Nuovo Psi e Pri.