Torta alla gianduia, la classica ricetta piemontese super golosa

Dal dolce connubio tra il cioccolato e le nocciole nasce uno dei migliori dessert della tradizione piemontese. La ricetta della torta al gianduia vi regalerà una coccola di piacere super golosa.

torta gianduia la ricetta
Foto di Farooq Sharif da Pixabay

Torta al gianduia, la ricetta tradizionale

Ingredienti per 6 persone:

  • 10o g di farina bianca
  • 80 g di fecola di patate
  • 120 g di burro
  • 1 dl di panna
  • 100 g di nocciole
  • 8 uova
  • 200 g di cioccolato fondente
  • 300 g di cioccolato di copertura
  • 350 g di zucchero raffinato
  • 1 bustina di vanillina
  • 1 cucchiaiata di gelatina di albicocche
  • 1 bicchierino di grappa di Moscato

Preparazione:

  1. Sgusciate le nocciole, fatele tostare leggermente in forno e poi sbucciate la sottile pellicina che le ricopre.
  2. Versate in una casseruola un cucchiaio abbondante di zucchero, mettete sul fuoco e appena lo zucchero si sarà sciolto, unite le nocciole e mescolate. Ora frullate il tutto fino a ottenere una specie di crema.
  3. In un’altra casseruola versate 5 uova intere e 3 tuorli assieme a 200 g di zucchero. Sbattete bene gli ingredienti con la frusta e scaldate a bagnomaria sempre mescolando, lasciate intiepidire il composto senza scaldarlo troppo. Togliete dal fuoco e continuate a mescolare finché il composto sarà montato alla perfezione.
  4. In un’altra casseruola mettete il burro, aggiungete 60 g di cioccolato fondente in precedenza grattugiato, la crema di nocciole ottenuta all’inizio e la vanillina. Mettete il composto sul fuoco a bagnomaria e fate sciogliere gli ingredienti amalgamandoli tra di loro.
  5. Aggiungete la farina e la fecola di patate alle uova montate, versandole a pioggia con un setaccio e trama fine. Incorporate le farine con delicatezza poi unite il composto di burro, cioccolato e nocciole precedentemente preparato. Dovrete ottenere una crema perfettamente amalgamata.
  6. Imburrate una tortiera e spolverizzatela con la farina. Versate al suo interno il composto, livellatelo con una spatola e mettetelo a cuocere in forno già caldo a 190° C per circa 50 minuti. A cottura ultimata, togliete la torta dal forno e lasciatela raffreddare.
  7. Tagliate il cioccolato fondente rimasto a pezzettini, mettetelo in una casseruola e unite la panna sui fornelli a fuoco basso. Mescolate in continuazione per fare sciogliere il cioccolato. Appena il composto comincerà a bollire, togliete dal fuoco e versatelo in una terrina per farlo raffreddare, avendo cura di mescolare per evitare eventuali grumi e la formazione di una pellicola in superficie.
  8. In una casseruola a parte versate la gelatina di albicocche, aggiungete pari quantità di zucchero e scaldate a fuoco basso, mescolando in continuazione. Lasciate bollire per 3 o 4 minuti e poi togliete la gelatina dal fuoco, tenendola però al caldo.
  9. Ora fate sciogliere a bagnomaria anche il cioccolato di copertura. A parte con la frusta elettrica montate la panna assieme al cioccolato fondente che avevate sciolto in precedenza e che ormai sarà raffreddato.
  10. A questo punto anche la torta sarà raffreddata, tagliatela a metà in orizzontale e inzuppate la parte inferiore con il liquore al Marsala. Farcitela con la crema e stendete bene con la spatola. Ponetevi sopra la parte superiore della torta, anch’essa inzuppata col liquore, per ricomporre il dolce, facendo coincidere i bordi. Sempre con la spatola rivestite la torta con la gelatina di albicocche e versatevi sopra il cioccolato di copertura stendendolo in modo uniforme su tutta la superficie, bordi compresi. A piacere, poi, potete decorare con la granella di nocciole. La torta al gianduia secondo tradizione è pronta.

LEGGI ANCHE >>> Torta cioccolato, lamponi e nocciole | Un piacere avvolgente