Fiorello, le dichiarazioni dello showman su Sanremo senza pubblico

Prende sempre più consistenza la possibilità che Sanremo 2021 si realizzi senza pubblico, una certezza ormai ufficiale a cui Amadeus e tutta la produzione della kermesse hanno dovuto sottostare nel rispetto dell’emergenza Coronavirus che da mesi ha costretto la chiusura dei teatri, dei cinema e di gran parte del comparto spettacolo. Un rinuncia quella del pubblico che il direttore artistico ha accettato con remore e con grande dispiacere che darà vita sicuramente ad uno spettacolo decisamente diverso, ma che sarà apprezzato allo stesso modo dal pubblico a casa.

Fiorello Meteoweek

Fiorello: “Apriamo tutto cinema, teatri: dobbiamo convivere con questa situazione”

A commentare l’accaduto e una decisione così sofferta è intervenuto anche Fiorello che per la seconda volta ha accettato di fare da spalla al suo amico Amadeus ma che è sempre rimasto nelle retrovie per non risultare troppo ingombrante. Fiorello ha commentato la vicenda su Clubouse, social molto popolare in questo periodo: lo showman è intervenuto in una discussione ironizzando sul fatto che sta lavorando insieme al conduttore de I soliti Ignoti un Sanremo senza pubblico, ha elargito qualche battuta e poi ha voluto porre l’accento sui tanti disoccupati del mondo dello spettacolo, comparto in crisi da quando è stata dichiarata la pandemia.

I teatri, come i cinema sono chiusi da mesi, sensibile a questa tematica Fiorello ha chiesto una riapertura al più presto:Aprite i teatri, saranno sicuramente sicuri, facciamo come in Spagna. Noi perché no? Apriamo tutto, cinema, teatri, tanto dobbiamo convivere con questa situazione, proteggersi bene: ormai al supermercato faccio selfie a distanza”. Fiorello ha poi specificato che il suo è un proprio e vero appello a chi di dovere, un’esigenza quella di far tornare a lavoro le maestranze dello spettacolo che non può più essere rimandata: Non dateci il pubblico, ma riaprite i teatri. Diamo la possibilità a questo settore di respirare un po’, lo stiamo facendo con tutti. I direttori dei teatri possono organizzarsi bene, faccio appello al Governo, non so se Franceschini resterà o no…”

Fiorello Fonte Instagram

LEGGI ANCHE –>Sanremo 2021, Amadeus e Fiorello ultimatum alla Rai: “O compatti o lasciamo”

Sanremo 2021, cosa dice il protocollo anti-Coronavirus?

I vertici Rai hanno deciso grazie all’emanazione di un protocollo apposito che Sanremo 2021 si farà ma senza pubblico, le norme di sicurezza redatte per far fronte all’emergenza Covid hanno un peso anche per la realizzazione della kermesse e per tutte quei programmi che nella settimana di riferimento si realizzeranno nella cittadina ligure. Le serate di Sanremo, come solito saranno 5, si svolgeranno all’Ariston e nessun programma esterno collegato o altro tipo d’evento sarà presente il pubblico.

LEGGI ANCHE –>Sanremo, Fiorello ad Amadeus: Sarò il tuo Ciampolillo

Il tutto dovrà avvenire nel pieno del rispetto dell’emergenza, ma soprattutto tenendo conto delle normative finora in vigore sulla gestione dei teatri o altri tipi di spettacolo. Il protocollo Rai attende ora l’approvazione del CTS che con molta probabilità arriverà tra qualche giorno. Fiorello ha ironizzato sulla situazione ma è perfettamente consapevole della necessità di dover realizzare un Sanremo diverso, alternativo e probabilmente unico nella sua messa in onda.