Colapesce e Dimartino a Sanremo con “Musica leggerissima”

Direttamente dalla Sicilia, il duo formato da Colapesce e Dimartino è pronto a emozionare il palco dell’Ariston con Musica leggerissima.

Colapesce e Dimartino

Il Festival di Sanremo, nell’attesissima edizione di quest’anno, sarà molto diverso dai precedenti. Non parliamo solo delle modalità in cui verrà svolto a causa delle necessarie restrizioni imposte dalla diffusione del Covid-19, ma anche del panorama artistico che comporrà i cantanti in gara. Questa volta sul palco dell’Ariston non vedremo semplicemente i soliti “colossi” della musica italiana, ma tanti volti nuovi alla kermesse provenienti direttamente dalla scena indie. Tra questi, ci sono i siciliani Colapesce e Dimartino.

Dimartino: uno e centomila

I Dimartino sono un gruppo musicale formato dal palermitano Antonio Di Martino e diversi musicisti provenienti dai Famelika. Al tempo stesso, però, lo pseudonimo identifica anche i progetti da solista del cantautore. Nel corso della sua attività Dimartino ha collaborato con importanti personaggi del panorama artistico italiano: Le luci della centrale elettrica, Brunori Sas, i Baustelle per citarne alcuni. Versatilità è la parola che contraddistingue il cantante.

Dimartino

Chi è Colapesce

Nato a Solarino, nel retroterra siracusano, di Lorenzo Urciullo, classe 1983, lancia il progetto solista Colapesce nel 2010. L’album di debutto Un meraviglioso declino gli vale la Targa Tenco 2012 come migliore opera prima e il premio Fuori dal Mucchio per il miglior esordio. La collaborazione con Dimartino arriva nel 2020, con il disco congiunto I mortali anticipato dai singoli L’ultimo giorno, Adolescenza nera, Rosa e Olindo e Luna araba, quest’ultimo realizzato con la collaborazione di Carmen Consoli. Un progetto interessante in cui il classico cantautorato italiano si fonde con le sonorità elettroniche e urban, tipiche di produttori come Frenetik&Orang3 e Mace.

LEGGI ANCHE: Madame: dolcezza e cazzimma della nuova promessa della musica italiana

Colapesce e Dimartino a Sanremo

Il duo arriva al festival della musica italiana nella categoria Big con il brano Musica leggerissima, scritto con la collaborazione dei produttori Federico Nardelli e Giordano Colombo. Si tratta della loro prima volta sul palco dell’Ariston, ma la canzone è già tra le più apprezzate dai giornalisti dopo il primo ascolto. “La canzone che abbiamo presentato è un pop esistenzialista che unisce la nostra anima di autori a quella della canzone pop per antonomasia”, spiegano Lorenzo e Antonio, “Parla della musica leggerissima, che non è la musica leggera, ma non è neanche la musica pesante. Il titolo sembra allegro, ma non lo è”.

Curiosità sul duo musicale

Lo pseudonimo di Lorenzo trae spunto dalla nota leggenda siciliana di Colapesce, il pescatore che rimase sott’acqua per sorreggere l’isola e che ogni 100 anni riemerge per rivedere la sua amata terra. Per quanto riguarda Dimartino, non tutti sanno che il suo romanticissimo album Afrodite è dedicato a una persona molto speciale: sua figlia Ninalou. C’è anche un’altra curiosità che accomuna i due cantautori. Prima di salire sul palco, Colapesce e Dimartino fanno uno speciale rito scaramantico. Si tratta di un balletto portafortuna che anticipa l’esibizione. “Saremo vestiti elegantissimi e speriamo di farvi emozionare con la nostra canzone”, ma di certo non sarà un palco importante come quello di Sanremo ad impedirgli di rispettare il loro simpatico rito!

LEGGI ANCHE: Sanremo, tutti i nomi dei big in gara