Rocco Leone, le parole del superstite all’attacco in Congo: “Esperienza tragica e traumatica”

Le parole del vicedirettore del Programma alimentare mondiale (Pam) in Congo, Rocco Leone, rimasto illeso nell’attacco in cui sono stati uccisi l’ambasciatore Luca Attanasio, il carabiniere Vittorio Iacovacci e il loro autista.

Rocco Leone, le parole del superstite – Meteoweek

Diremo tutto agli inquirenti

“Non posso entrare nei dettagli dell’attacco” ma siamo “pronti a dare tutte le informazioni” e “stiamo lavorando con tutti gli inquirenti” in modo che “chi ha perpetrato questo crimine sia assicurato alla giustizia“.Leone ha rilasciato una dichiarazione letta dal vicedirettore della comunicazione del Pam, Greg Barrow, in un briefing alla stampa.

LEGGI ANCHE: La camera ardente di Luca Attanasio: centinaia le persone in coda per rendergli omaggio

Un’esperienza tragica

“L’esperienza che abbiamo vissuto lunedì è stata tragica e traumatica e non riesco a esprimere la profondità della tristezza che provo per le vite perse”. Ha aggiunto nel comunicato Rocco Leone che “non è in ospedale e sta bene”, ha voluto precisare nel briefing alla stampa, Greg Barrow.