Sanremo, Madame ha fatto coming out: “Sono bisessuale”

E’ la più giovane tra i cantanti in gara al Festival di Sanremo, Madame, rapper di successo della nuova generazione si è lasciata andare in un’ intervista a la Repubblica: ha dichiarato di essere bisessuale. 

Madame – Meteoweek

La Big giovanissima

Ha debuttato tra i Big del Festival di Sanremo, ma Francesca Calearo, conosciuta come Madame ha solo 19 anni. Se il suo nome non dice niente agli anta, per i giovanissimi è conosciutissima, soprattutto per il brano “Sciccherie” pubblicato il 14 dicembre 2018 per l’etichetta Sugar Music.

Madame ha raggiunto il successo molto velocemente grazie anche ai pezzi “17”, “Baby” e “Defuera” le hanno fatto aggiudicare quattro dischi d’oro, uno di platino (“L’anima” con Marracash). A Sanremo porta il brano “Voce”, prodotto da Dardust, un’ anticipazione all’uscita del suo primo album “Madame”, previsto per il 19 marzo.

Il coming out di Madame

In queste ore Madame è balzata su tutti i giornali per una confessione che riguarda la sua vita privata. La 19enne ha deciso di aprirsi a La Reppublica: “Sono attratta sia da uomini che da donne. Sono una ragazza che sceglie, a seconda di come si sente, di avere un portamento” Ha fatto sapere la ragazza. Poi ha aggiunto: “Sono una ragazza che sceglie, a seconda di come si sente, di avere un portamento. Vivo con normalità questa cosa, non sento il bisogno di dover aderire a determinati gruppi o movimenti. Sono andata sul palco in giacca e cravatta”.

Madame ha inoltre parlato del suo approccio con il sesso e il pudore, ammettendo che il suo rapporto con il pudore è minimo. “Tutti siamo dotati di organi genitali, tutti facciamo sesso, il pudore estremo lo associo a una chiusura mentale”, dichiara.

Il talento

Nata a Vicenza nel 2002, a soli 16 anni Madame firma un contratto con la Sugar Music, prima di debuttare con il singolo Anna, prodotto da Eiemgei. Il secondo singolo, Sciccherie, arriva verso la fine dello stesso anno, che la decreta come artista emergente. Il 2019 è per Madame, l’anno in cui passa sotto la gestione di Paola Zukar, la quale è anche  manager degli artisti Marracash, Clementino e Fabri Fibra.

LEGGI ANCHE ———–>Madame: dolcezza e cazzimma della nuova promessa della musica italiana

Madame – Meteoweek

Madame nonostante la sua giovane età,  è un’artista determinata con le idee chiare. Giusto a Sanremo, durante la serata delle cover ha voluto lanciare un messaggio sul tema delle scuole in tempi di Covid. Si è presentate con gli occhiali abbassati e con una cattedra al centro del palco, assieme ad un gruppo di studenti seduti tra i banchi con le rotelle (quelli lanciati dall’ ex ministro Azzolina). La cantante ha cantato “Prisencolinensinainciusol” di Adriano Celentano, vestendo i panni di una prof. La sua esibizione è stata accolta positivamente in rete.

LEGGI ANCHE ———–>Il Festival di Sanremo: a rinascere non è la musica

La cantante più giovane di questo Sanremo scrive da sola i propri pezzi. La sua musica viene spesso definita urban-rap anche se contiene forti influenze R&B. Madame ha affermato che i generi che la ispirano maggiormente sono trap e il neomelodico siciliano e la musica strumentale come quella di Ludovico Einaudi ed Eddie van Halen.