Vaccino Pfizer: immunità per oltre 6 mesi dopo seconda dose ed efficace contro variante sudafricana

Secondo quanto reso noto dalle sue compagnie farmaceutiche, il vaccino Pfizer/BioNTech offrirebbe un’immunità al Covid-19 per almeno sei mesi dopo la seconda dose. Inoltre, garantirebbe un’efficacia al 100% contro la variante sudafricana.

Pfizer immunità - meteoweek.com
vaccino Pfizer, immunità al Covid-19 per oltre sei mesi – meteoweek.com

Il vaccino contro il Covid-19 di Pfizer/BioNTech è ancora altamente efficace sei mesi dopo la seconda dose. Questo è quanto riferito dalle due compagnie, che stanno continuando a fornire aggiornamenti sulla durata della risposta immunitaria sulla base delle analisi della sperimentazione clinica in fase avanzata – Fase 3. I risultati ottenuti, spiegano dunque le aziende, offrono una valida indicazione che l’immunità al Covid-19 potrebbe durare per un periodo ancora più lungo.

L’immunità al Covid-19 potrebbe estendersi oltre i 6 mesi

I risultati, pubblicati nella giornata di giovedì, sono emersi dalle sperimentazioni cliniche della Fase 3 al momento condotte su di un piccolo campione di volontari. I dati, dunque, confermano che il farmaco prodotto dalla Pfizer/BioNTech fornisce una protezione per almeno sei mesi dopo la somministrazione della seconda dose, e non solo. Sempre secondo quanto riferito dalle compagnie, infatti, il siero offrirebbe anche un’efficacia del 100% contro la variante sudafricana del coronavirus (B.1.351).

Pfizer si è inoltre dichiarata ottimista, spiegando che i dati raccolti dalle sperimentazioni sembrerebbero auspicare una protezione che possa andare anche oltre i sei mesi – un argomento, questo, che la società dovrebbe eventualmente confermare entro le prossime settimane, analisi alla mano. Si ricorda, in effetti, che non tutti i vaccini offrono, come nel caso del siero contro il morbillo, un’immunità permanente; altri farmaci, come non a caso quello dell’influenza comune, devono essere somministrati regolarmente ogni anno.

LEGGI ANCHE: Assorbenti negati in zona rossa, la denuncia: «Dopo le 18 non me li hanno dati»

I risultati dell’analisi aggiornata sui campioni

L’analisi aggiornata, effettuata in Fase 3, dimostra che il vaccino di Pfizer e BioNTech “ha un’efficacia del 91,3% contro Covid-19, misurata da 7 giorni fino a 6 mesi dopo la seconda dose”. La comicazione firmata dalle due aziende si basa sull’esito dell’analisi condotta su un campione di 46.307 partecipanti (di questi, più di 12 mila hanno ricevuto il vaccino almeno 6 mesi fa). Prendendo in esame 927 casi di Covid-19 sintomatici, è stata dunque confermata “l’elevata efficacia” così come anche “l’assenza di gravi problematiche fino a sei mesi dopo la seconda dose”.

LEGGI ANCHE: Finge di essere sua madre, e fa tampone per uscire di casa. Denunciate

La nota delle compagnie, inoltre, conferma che il vaccino che è risultato “efficace al 100% nella prevenzione di malattie gravi come definite dai Centri statunitensi per il controllo e la prevenzione delle malattie, ed efficace al 95,3% nella prevenzione di Covid grave come definita dalla Fda”. L’analisi aggiornata ha poi confermato come il vaccino abbia funzionato efficacemente anche contro la variante identificata per la prima volta in Sud Africa.