Giacomo, allevatore 71enne, muore incornato da un toro. Ferito il figlio che voleva salvarlo

Giacomo, allevatore 71enne, muore incornato da un toro. Ferito il figlio che voleva salvarlo. È accaduto a Trinità (Cuneo). 

Giacomo Curti-Meteoweek.com

Giacomo “Lino” Curti, 71 anni, è morto ieri sera, domenica 18 aprile in un’azienda agricola a Frazione Molini (Trinità, Cuneo), vicino una rotatoria sulla SP 191 che va a Bene Vagienna e Carrù. L’uomo, allevatore, si stava occupando del bestiame col figlio e, verso le 18, mentre cercava di far rientrare gli animali in stalla un toro imbizzarrito lo ha colpito, incornandolo.

A causa dei violenti traumi riportati, l’uomo è deceduto. Inutili i soccorsi. Il figlio Giovanni, 37 anni ha cercato di salvare il padre e si è ferito a una gamba, anche lui colpito dal toro. L’uomo è stato portato in ospedale ma lo hanno dimesso ed è in buone condizioni.

Leggi anche:—>Preso pedofilo latitante a Santo Domingo: scoperto dai suoi post su Fb

«Una vera tragedia, sono tuttora sconvolta», ha detto il sindaco di Trinità, Ernesta Zucco. «Conoscevo bene Lino, eravamo compagni di scuola. Da quando ha 7 anni ha sempre lavorato all’interno dell’azienda in frazione Molini. È nato e vissuto con gli animali. Era una persona per bene e dedita al lavoro. Lo avevo incontrato pochi giorni fa. E mi parlava del lavoro in cascina, io lo esortavo a riposarsi e a mollare un po’. Ci volevamo bene. Auguro una pronta guarigione anche al figlio, un bravissimo ragazzo e un fotografo talentuoso. E ci stringiamo attorno al dolore di tutta la famiglia».