Bimba di 8 anni rapita e poi ritrovata, mandato d’arresto per complottista

Bimba di 8 anni rapita e poi ritrovata, mandato d’arresto internazionale per “complottista” Rémy Daillet, accusato di essere complice nel sequestro 

Mia Montemaggi-Meteoweek.com

Dopo il rapimento e il ritrovamento in Svizzera della piccola Mia Montemaggi, 8 anni, per cui è finita in manette anche la madre per aver organizzato il sequestro, è stato emesso un mandato d’arresto internazionale nei confronti di Rémy Daillet, personaggio conosciuto negli ambienti complottisti. L’uomo è accusato di essere complice nell’organizzazione del sequestro della bambina, avvenuto in Francia.

Il mandato d’arresto è stato emesso dal giudice dopo gli interrogatori dei cinque fermati per il rapimento di Mia, organizzato per riportarla da sua madre a cui la giustizia aveva vietato di avere contatti con la figlia se non in presenza di altre persone.

Rémy Daillet-Meteoweek.com

Secondo quanto asserisce il giudice francese, Daillet sarebbe spuntato dalle testimonianze come «principale animatore del movimento» vicino ai “survivalisti“, un gruppo che afferma di prepararsi a eventi catastrofici quali esplosioni nucleari, guerre o pandemie. Per ciò che concerne il gruppo coinvolto nel rapimento di Mia Montemaggi, ai sequestratori sono stati trovati in possesso di armi ed esplosivi. Avrebbero avuto intenzione di fare attentati contro uffici pubblici e un centro vaccinale.

Leggi anche:—>Covid, in India numeri di contagi alle stelle: 1,6 milioni di casi in 7 giorni

Secondo gli inquirenti, Daillet avrebbe dato alla madre di Mia, Lola Montemaggi, indirizzi di posti in cui si sarebbe potuta rifugiare in Svizzera. L’uomo è un ex dirigente del partito centrista MoDem, da cui è stato cacciato nel 2010, e da parecchi anni abita in Malaysia. In un video postato sui social, Daillet spiega il suo piano di un “colpo di stato popolare” che lo porterebbe al potere. Il suo progetto prevederebbe di abolire quasi del tutto delle tasse, l’obbligo di mettere le mascherine e la tecnologia 5G. Nel suo piano anche il divieto delle “scie chimiche” lasciate dagli aerei.