Tragico incidente in un cantiere Amazon: morto un operaio, 5 i feriti

L’incidente è avvenuto ad Alessandria. Il bilancio è tragico: un morto e cinque feriti di cui uno in gravissime condizioni.

Incidente nel cantiere Amazon di Alessandria – Meteoweek

Il Piemonte si trova a dover fare in conti con un nuovo tragico incidente sul lavoro. È il terzo in tre giorni. Questa mattina, ad Alessandria, il cedimento di una trave nel cantiere del nuovo polo logistico di Amazon ha provocato la morte di un operaio. Cinque, invece, i feriti e di questi uno sembrerebbe essere in condizioni gravissime.

L’incidente

Il cantiere si trova alle spalle del polo commerciale Marengo Retail Park e, una volta terminato, ospiterò il deposito smistamento di Amazon. Come riporta Paolo Tolu, sindacalista Feneal Uil, giunto sul luogo dell’incidente, sembrerebbe che il cedimento sia avvenuto durante una fase di gettata. Ciò avrebbe provocato il successivo crollo di altre tre campate. Il sindacalista ha commentato così quanto accaduto: «Cerchiamo sempre di sollecitare e di tenere alta l’attenzione sulla sicurezza. Probabilmente questo non è sufficiente». «Più volte siamo venuti a controllare questo cantiere – aggiunge – e i lavoratori sono sempre stati molto attenti. Le norme venivano rispettate».

LEGGI ANCHE: Rapina a Cuneo: la pistola era finta “Le persone dai balconi hanno applaudito mio papà”

Gli operai avrebbero fatto un volo di almeno sei metri. La vittima è Flamur Alsela, cittadino albanese che viveva nella provincia di Brescia. L’uomo, che aveva da poco compiuto 50 anni, era il caposquadra per una ditta bresciana. Il cantiere è momentaneamente chiuso per permettere ai Carabinieri di fare tutti i rilievi del caso.

LEGGI ANCHE: Invito alla festa finito in tragedia, 18enne accerchiata da branco

La nota di Amazon

Amazon, tramite una nota, ha voluto mostrare vicinanza alle famiglie e agli operai rimasti coinvolti nell’incidente. «Un incidente terribile. – scrivono – I nostri pensieri e le nostre più sentite condoglianze vanno alle famiglie delle persone coinvolte». «Restiamo a disposizione delle autorità competenti per qualsiasi necessità» conclude.