Ue, aperti nuovi 45 Europe Direct Center in Italia: bandi e progetti a portata di cittadino e imprese

Aperti 45 nuovi centri Europe Direct in Italia. Con la nuova rete di sportelli, la Commissione europea e il Parlamento Ue intendono promuovere le informazioni e le opportunità offerte dall’Unione.

Europe Direct italia - meteoweek
aperti nuovi centri Europe Direct in Italia – meteoweek.com

Dal primo maggio 2021 è partita la nuova rete degli Europe Direct Center, 45 centri aperti in tutta Italia, dal Trentino alla Sicilia, che aiuteranno la Commissione europea e il Parlamento Ue a diffondere informazioni e opportunità offerte dall’Unione. I nuovi sportelli verranno aperti a Tolmezzo, Borgo Valbelluna, Padova, Ravenna, Taranto, Salerno, Latina, Camerino e Capo d’Orlando, così come anche a Napoli e presso l’Università di Roma Tre di Roma.

Cosa sono gli Europe Direct Center

Il network Europe Direct comprende oltre 450 Centri in tutta Europa, coordinati dalla Commissione europea. Si tratta di un progetto con il quale la Commissione europea, sfruttando le risorse stabilite a fronte della pandemia e della crisi da questa provocata, vuole ridisegnare il volto dell’economia e della società dei Paesi dell’Unione. Attraverso i centri Europe Direct, i cittadini potranno quindi rivolgersi al personale specificatamente formato per ottenere informazioni sulle opportunità promosse dalle istituzioni comunitarie.

LEGGI ANCHE: Smart working, che cosa cambia negli uffici pubblici

I servizi offerti dai centri, infatti, sono rivolti alla cittadinanza, alla società civile, alle imprese così come anche alle istituzioni, e permettono di ottenere informazioni e consigli pratici sui diritti sanciti dalla legislazione europea e sulle opportunità offerte dalla cittadinanza europea. Tra le attività principali degli Europe Direct Center, si contano allora la promozione del dibattito locale e territoriale a tema UE e attraverso eventi, seminari e convegni; le attività di promozione, informazione e orientamento nelle scuole e negli istituti superiori sulle politiche comunitarie e sul funzionamento degli organi istituzionali dell’Unione europea; l’orientamento e l’assistenza ai fini di finanziamenti e alla mobilità per studio, lavoro, volontariato e scambi culturali.

LEGGI ANCHE: Nuovo digitale terrestre, da settembre nel nostro Paese milioni di televisori rischiano oscuramento

I nuovi centri Europe Direct inaugurati promuoveranno anche un coordinamento con le reti europee presenti a livello regionale, così da facilitare l’accesso ai cittadini e alle imprese alle informazioni su bandi, iniziative e progetti europei stabiliti anche in risposta all’attuale e gravosa pandemia di Covid-19. Si offrirà dunque assistenza anche in merito al pacchetto di aiuti Next Generation EU e alle transizioni verde e digitale.