Michele Merlo: aperta inchiesta per omicidio | Il responsabile

L’improvvisa scomparsa di Michele Merlo ha indubbiamente sconvolto tutto il paese. Adesso sulla vicenda accaduta nella serata di domenica 6 giugno indaga la Procura di Bologna che ha aperto un fascicolo per omicidio colposo. Scopriamo di più.

 

Michele Merlo, artista noto per aver preso parte a X Factor e successivamente a Amici di Maria De Filippi dove si è classificato al quinto posto, è scomparso domenica 6 giugno a causa di un’emorragia cerebrale scatenata da una leucemia fulminante.

 

 

La vicenda

Secondo quanto ricostruito da Domenico Merlo, padre del cantante scomparso, Michele aveva manifestato sintomi come febbre, mal di gola e lividi su tutto il corpo da giorni. Per questo motivo mercoledì il giovane si era recato presso il pronto soccorso di Vergato, dove è stato visitato dalla guardia medica: “Michele –si può leggere in una nota pubblicata dalla famiglia – si sentiva male da giorni e mercoledì si era recato presso il pronto soccorso di un altro ospedale del bolognese che, probabilmente, scambiando i sintomi descritti per una diversa, banale forma virale, lo aveva rispedito a casa.” La situazione è peggiorata giovedì quando il cantante si è recato con urgenza all’Ospedale Maggiore di Bologna dove è stato urgentemente sottoposto a un’operazione per l’emorragia celebrale che lo aveva colpito. Purtroppo il mancato tempismo ha comportato la dipartita del giovane.

L’indagine per omicidio colposo

Vista la poca chiarezza della vicenda, dopo una prima fase di indagini da parte dell’Ausl di Bologna per ricostruire quanto accaduto fin dal primo accesso di Michele presso il pronto soccorso di Vergato. La Procura di Bologna ha dato il via a ulteriori approfondimenti aprendo un fascicolo contro ignoti per omicidio colposo. I carabinieri del Nas hanno già acquisito e sequestrato la cartella clinica di Merlo. La richiesta di ulteriori indagini è arrivata dai genitori del cantante che hanno chiesto alla procura di verificare eventuali errori e/o omissioni precedenti al ricovero presso l’Ospedale Maggiore di Bologna.

LEGGI ANCHE—>Michele Merlo, l’ultimo post sui social: “Mi esplode la gola e la testa dal male”

Le precisazioni della famiglia

La famiglia di Michele ha inoltre tenuto a precisare e a smentire alcune inesattezze emerse poche ore dopo la notizia del decesso: “Michele non è stato in nessun modo vaccinato contro il Covid. Michele è stato colpito da una severa forma di leucemia fulminante con successiva emorragia cerebrale”.