Non sopporta più la compagna, evade dai domiciliari e va dai Carabinieri

Il 35enne ai domiciliari e con braccialetto elettronico si consegna ai Carabinieri perché non sopportava più la convivenza con la compagna. 

Tutti avevano pensato ad una fuga e, in effetti, di fuga si tratta ma non dai domiciliari. Già, perché il 35enne con l’obbligo di indossare il braccialetto elettronico è fuggito via dalla sua abitazione perché non riusciva più a sopportare la sua compagna.

La fuga

È successo a Catania dove, un 35enne costretto agli arresti domiciliari è andato via di casa per consegnarsi ai Carabinieri della stazione di Catania Nesima. Il Comandante della Caserma racconta che il 35enne gli avrebbe detto che la convivenza con la sua compagna era diventata difficile da sopportare.

LEGGI ANCHE: Pedina la ex in auto minacciandola con un coltello: salvata grazie a un’amica al telefono con lei

L’uomo è ai domiciliari per scontare alcuni reati tributari. Il Comandante, dopo aver ascoltato le sue motivazioni, per evitare che la situazione potesse in qualche modo degenerare ha informato l’autorità giudiziaria. Per il 35enne è stato quindi disposto il trasferimento nell’abitazione della madre la quale, intanto, si era detta disponibile ad accoglierlo in casa.