Afghanistan: il ritiro delle truppe Usa rischia la guerra civile. Resteranno circa mille soldati

Fra pochi giorni gli Stati Uniti dovrebbero completare il ritiro delle truppe dall’Afghanistan. Ma gli Usa potrebbero decidere di lasciare circa un migliaio di soldati.  

ritiro truppe usa

Come riferisce la Cnn, gli Stati Uniti potrebbero completare il ritiro delle truppe dall’Afghanistan nell’arco di pochi giorni. Il presidente statunitense Joe Biden ad aprile aveva annunciato che il ritiro delle truppe dall’Afghanistan si sarebbe completato entro l’11 settembre. Gli Usa, però, potrebbero lasciare fino a un migliaio di soldati nel Paese. A rivelarlo alla Cnn, proprio funzionari americani. La motivazione sta in ragioni di sicurezza. Dopo il “ritiro formale” delle truppe americane dal suolo afgano, i militari che resterebbero dovrebbero essere impiegati per la sicurezza dell’ambasciata Usa e dell’aeroporto di Kabul.

LEGGI ANCHE: Usa, edificio crollato a Miami, morti salgono a 12, 149 persone disperse

Un ufficiale ha insistito sul fatto che non saranno più di 650 quelli che resteranno nel Paese per la sicurezza della rappresentanza diplomatica e dello scalo. In precedenza la Cnn aveva invece riferito di circa 650 truppe che sarebbero rimaste per la protezione dell’ambasciata e di altre impiegate nell’aeroporto di Kabul in appoggio alle forze turche.

LEGGI ANCHE: Kim manda via funzionari per grave incidente riconducibile a Covid

Proprio ieri è arrivato l’allarme del comandante della missione Usa, il generale Austin Miller. Il generale ha avvertito come con il ritiro delle truppe americane ci sia il rischio di una guerra civile. Infatti, recentemente i Talebani sono riusciti a prendere il controllo di diversi distretti del Paese.