Muore a 64 anni sbranata dal suo cane, aveva già aggredito il fratello

La 64enne, trovata in una pozza di sangue, a terra, è stata aggredita dal suo cane. Fatale, probabilmente, il morso alla nuca.

Tragedia a Pieve Vergonte, nel Verbano, dove una donna di 64 anni è stata ritrovata senza vita nella sua abitazione, in una pozza di sangue. Sul suo corpo sono stati trovati morsi al collo, alla gola e sulle sue gambe. Un altro morso, considerato «mortale» dal medico legale, è quello alla nuca. I morsi sono tutti del suo cane, uno staffordshire bull terrier. Cane che, in passato aveva già aggredito il fratello della signora.

LEGGI ANCHE: Non ha il preservativo e mette la colla sul pene: muore a 25 anni

A dare l’allarme è stato proprio il fratello della 64enne. Carabinieri e dipendenti comunali, non avendo notizie della signora, sono precipitati nella sua abitazione e l’hanno trovata riversa a terra. Il fratello della vittima, che vive nello stesso stabile, racconta che la sorella soffriva di patologie gravi e di averla lasciata, la sera prima, quando era ormai nella sua camera da letto.