Inquinamento: rifiuti sanitari sversati in discarica

Agrigento, quattro scatole di cartone con i rifiuti sanitari pericolosi e a rischio infettivo erano state abbandonate in discarica

Clamorosa scoperta nell’agrigentino, in Sicilia. I carabinieri hanno trovato quattro scatole di cartone con dei rifiuti sanitari. I rifiuti sono classificati come pericolosi e a rischio infettivo. I carabinieri li hanno trovati nella discarica di Canicattì. I rifiuti sono riconducibili a persone positive da Covid-19.  I militari hanno provveduto alla messa in sicurezza dell’area oggetto dello scarico dei rifiuti sanitari. Il materiale trovato è stato poi affidato ad un’impresa specializzata, incaricata dall’Azienda sanitaria provinciale di Agrigento.

Rifiuti sanitari da Covid in discarica

La ditta si occuperà dello smaltimento previsto per questa tipologia di rifiuti. Successivamente, i carabinieri hanno inviato un’informativa alla Procura di Agrigento per l’ipotesi di reato di abbandono di rifiuti pericolosi. Ora saranno le indagini a chiarire come siano andate le cose e , soprattutto, a scovare i responsabili di un gesto così grave.

Leggi anche >  “Chi non si vaccina paghi le spese mediche”. Rosato: “No, sanità sia di tutti”

Quello dei rifiuti speciali resta una delle tante grane della gestione dei rifiuti in Italia. L’affidamento ai privati di un servizio così delicato andrebbe riformato tracciando il materiale in maniera inequivocabile e sottraendolo alla gestione del privato.

Leggi anche > Lite per una grigliata: pensionato uccide il vicino 34enne

Quello die rifiuti appartiene all’elenco di servizi così delicati che andrebbero sottratti al lucro del privato per conservarne il fine pubblico. Quello di Agrigento non è stato nè il primo nè l’ultimo sversamento di rifiuti.