Covid, Farnetani: «La pandemia finirà solo con l’obbligo del vaccino»

«Ottimo il lavoro fatto sino ad ora, ma si rischia di non raggiungere il 95% dei vaccinati, ovvero l’obiettivo per contenere il virus» afferma Italo Farnetani. 

C’è solo un modo per sconfiggere il Covid-19 e uscire dalla pandemia: il vaccino. A dirlo è Italo Farnetani, Professore di Pediatria presso la Libera Università Ludes di Malta.

Sì all’obbligo vaccinale

«Mi auguro che la vaccinazione anti-Covid venga presto resa obbligatoria» afferma il Dottor Farnetani. «È l’unico sistema per poter vedere la fine della pandemia. Ottimo il lavoro fatto finora, ma si rischia di non raggiungere il livello del 95% di vaccinati. Questo è l’obiettivo da raggiungere per ottenere il contenimento del virus» spiega. Quello che Farnetani si auspica è che anche in questo caso venga presa la decisione di introdurre la vaccinazione obbligatoria come accaduto per il vaiolo, la poliomielite e la difterite. «mentre con la vaccinazione contro il morbillo – aggiunge – che è disponibile da più di 40 anni, la malattia è ancora in circolazione e determina anche casi mortali».

LEGGI ANCHE: Portano le bimbe in vacanza in patria e tornano infibulate: a Piacenza il caso finisce in Procura

Nel corso della giornata di ieri, giovedì 2 settembre, si è tenuta la conferenza stampa di Mario Draghi  e altri ministri e, a riguardo, Italo Farnetani dice di essere d’accordo con la strategia adottata. «Sono d’accordo sulla strategia di politica sanitaria e cioè quella di vaccinare il maggior numero possibile di persone nell’interesse dei singoli individui e della collettività» afferma il Professore di Pediatria. «Se entriamo nel dettaglio – aggiunge – sono d’accordo con l’estensione del Green Pass perché garantisce una maggiore mobilità alle persone vaccinate». «Ed è importante anche ricordare che il certificato di vaccinazione è da molti decenni usato in numerosi stati europei e nordamericani, per esempio per la frequenza scolastica» conclude Farnetani.