I talebani sulle donne:«Non possono fare i ministri, devono fare figli»

Il portavoce dei talebani ha illustrato il pensiero del governo sulla questione donne. Ecco che cosa ha detto 

Donne afghane-Meteoweek.com

Per le donne dell’Afghanistan non sarà semplice la vita sotto il regime talebano. Il portavoce Sayed Zekrullah Hashim, dopo le polemiche degli ultimi giorni che hanno visto il divieto alle donne di praticare sport nonché la composizione di un governo formato solo da uomini, ha spiegato il pensiero dei talebani a riguardo.

A Tolo News, il portavoce ha detto:«Una donna non può fare il ministro. È come se le mettessi sul collo un peso che non può sostenere. Non è necessario che le donne siano nel governo, loro devono fare figli. Le donne che protestano non rappresentano tutte le donne afghane».

I talebani vogliono invitare rappresentanti di alto rango di Cina e Russia in Afghanistan e auspicano che anche le delegazioni afghane possano visitare Pechino e Mosca. Il portavoce ha poi specificato:«Poiché il nuovo governo è stato appena annunciato, l’invito non è stato inviato ma è già all’ordine del giorno». 

Leggi anche:—>Delitto Angelica Salis: la donna aveva chiesto aiuto in un bar il giorno prima della sua morte

Il portavoce ha inoltre spiegato che ambasciata, diplomatici e cittadini cinesi a Kabul «sono al sicuro 24 ore su 24. Se hanno qualche preoccupazione, siamo pronti ad ascoltarle e ad affrontarle. Inoltre, quando le nostre forze sono entrate a Kabul, eravamo in contatto con l’ambasciata cinese e i suoi diplomatici 24 ore su 24. Stavamo fornendo loro strutture e garanzie». 

Leggi anche:—>Perseguita e minaccia un giovane, arrestato un 59enne

Il portavoce ha detto anche che il governo afghano vorrebbe prendere parte alla nuova via della seta, progetto creato dalla Cina. Attualmente, l’uomo ha detto che si augura che Pechino si esponga e aiuti il popolo afghano offrendo assistenza dal punto di vista umanitario.