Grammy Awards, Maneskin in tre sul palco: «Che fine ha fatto Victoria»?

I Maneskin soltanto in tre a Los Angeles, per i Grammy Awards. Motivi ignoti sull’assenza della bassista che ha mandato in tilt i fan 

Maneskin-Meteoweek.com

I Maneskin sono saliti sul palco dei Grammy Awards a Los Angeles senza Victoria. L’assenza della bassista ha scatenato il panico nei fan della famosa band, che hanno letteralmente invaso le bacheche di Twitter chiedendo:«Che fine ha fatto Victoria?». Non si sa perché non fossero al completo. «Siamo onorati di annunciare alcune delle candidature e di partecipare a questa incredibile celebrazione della musica», ha detto Damiano David sul palco, affiancato da Thomas Raggi ed Ethan Torchio. Victoria era assente. A loro hanno affidato l’incarico di presentare le candidature nella categoria LP di musica classica.

Victoria era a Roma, come si vede dal tweet che ha postato, per tranquillizzare i suoi fan:«Sfortunatamente non ho potuto partecipare all’annuncio delle candidature, ma sto seguendo la diretta streaming e faccio il tifo da casa». Non ha però spiegato il perché della sua assenza.

Victoria De Angelis dei Maneskin-Meteoweek.com

La domenica prima, Victoria era con la band agli American Music Awards 2021. Damiano via social aveva annunciato, dopo le critiche da parte del senatire leghista Simone Pillon per il look tra trasparenze e reggicalze agli Mtv Ema, che, avrebbe indossato «completo e papillon».

Leggi anche:—>Covid, ipotesi piazze a numero chiuso e vie contingentate: le misure di sicurezza per Natale

E così è stato. Agli American Music Awards i Maneskin sono andati vestiti con smoking e papillon cantando Beggin. Stesso outfit anche per Victoria.

Leggi anche:—>Lorenzo Damiano, leader no-vax Veneto, ricoverato per Covid in terapia sub-intensiva

Pillon ha poi commentato la provocazione:«Questa volta non posso esimermi dal fare le mie congratulazioni ai Maneskin. Ottimo outfit ragazzi! E complimenti per aver mantenuto la promessa. Mi toccherà canticchiare Beggin’ in Senato per sdebitarmi».