Turismo e contagi in Italia, la paura delle disdette pesa sul settore turistico

Ascolta l'audio-articolo

I contagi in Italia stanno ricominciando ad aumentare incidendo negativamente sulle aspettative delle imprese del settore turistico. I dati Istat rilevano il collegamento nelle tendenze tra Turismo e contagi.

Turismo e contagi in Italia, la paura delle disdette pesa sul settore turistico 23.12.21 1280p - meteoweek.com

Questo dicembre l’Istat ha rilasciato dei dati preoccupanti per il settore turistico italiano. Dai dati risulta una discesa di 7 punti del’ indice di fiducia nel Turismo, uno dei settori più importanti dell’economia italiana. L’analisi di quanto accaduto sembra indicare che ad incidere sulla fiducia sia il timore di una valanga di disdette dovute all’aumento dei contagi. Uno dei principali segnali negativi, infatti, è la forte diminuzione delle attese sugli ordini futuri, dal +19,1 di novembre a -13,9 di dicembre. Questa è anche l’opinione di Confesercenti che ha commentato i dati rilasciati oggi da Istat. Alcuni già prevedono sarà necessario intervenire nuovamente a sostegno del settore turistico.

Turismo e Contagi, tra variante omicron e nuove restrizioni in vista

Turismo e Contagi, tra variante omicron e nuove restrizioni in vista 23.12.21 740p - meteoweek.com

Il crollo era previsto secondo Confesercenti. L’estate e l’inizio del periodo autunnale sono stati positivi ma, da lì in poi, si è invertita la tendenza. In Italia ed in Europa, infatti, vi è stata una ripresa dei contagi che ha necessariamente condotto ad un aggiornamento delle stime precedentemente fatte.

Leggi anche: Genitori segnalano feste degli studenti, controlli anti-covid nelle discoteche

Si prevede ora una diminuzione dei pernottamenti durante l’inverno di almeno un milione di unità. Inoltre pare che le preoccupazioni non siano terminate a causa dell’ipotesi di future restrizioni in Italia dovute alla variante omicron.

Leggi anche: Omicron, quasi un caso di Covid su 3 è della nuova variante

Lo scenario, quindi, non appare dei miglior, tra prenotazioni più difficoltose e cancellazioni di vacanze. Tutte le imprese del settore turistico (dagli alberghi alle guide) potrebbero quindi affrontare nuovamente periodi difficili. Alcuni, infatti, ritengono sarà necessario intervenire nuovamente nel settore prolungando o rinnovando le misure di sostegno ad imprese e lavoratori.