Reddito di cittadinanza senza green pass è a rischio

Ascolta l'audio-articolo

Senza il green pass, si rischia di non prendere il sussidio perché è obbligatorio il pass per andare nei centri per l’impiego

Green Pass-Meteoweek.com

Il green pass diventa in pratica obbligatorio se si vuole conservare il reddito di cittadinanza. Chi prende il sussidio è tenuto a recarsi nei centri per l’impiego, ma per entrare negli uffici dovrà esibire almeno il green pass che si ottiene col tampone. In sostanza, un’ulteriore esortazione a vaccinarsi per chi non vuole restare senza assegno.

Per andare in banca o in ufficio postale, ad esempio, dal 1° febbraio, bisognerà presentare il green pass. Nell’ultima legge di bilancio, nella revisione del reddito di cittadinanza hanno inserito l’obbligo di frequentare i centri per l’impiego con immediata sospensione del sostegno nel caso in cui non avvenga.

Attualmente, secondo i dati, i percettori del reddito di cittadinanza che non hanno il green pass sono inferiori al 10%, quindi circa 100mila persone. A percepire il sussidio sono circa 1,3 milioni di famiglie (3 milioni di persone) di cui il 30% considerato occupabile e quindi soggetto a frequentare obbligatoriamente i centri per l’impiego.

Leggi anche:—>17enne stuprata in una villa a Capodanno 2021, arrestati due giovani

Ma sull’uso del green pass, nel frattempo, ci saranno delle novità. Nel dpcm che stanno preparando, ci dovrebbero essere delle eccezioni all’obbligo di mostrare il green pass e soprattutto per l’accesso a determinati servizi e attività commerciali.

Leggi anche:—>Lombardia: via dal conto Covid i ricoverati con altre patologie

Non bisognerà mostrare il green pass quando si fa la spesa al supermarket, quando si va in farmacia, in ospedale o dal medico di base, dal veterinario. Il Green Pass non sarà chiesto, inoltre se bisogna sporgere denuncia se si subisce un reato o in caso di esigenze urgenti atte a tutelare i minori.