Usa, Capitol Hill: McCarthy rifiuta di collaborare all’indagine

Ascolta l'audio-articolo

Kevin McCarthy, a capo della minoranza democratica alla Camera, ha fatto sapere di non voler collaborare con la commissione d’inchiesta sull’assalto a Capitol Hill

Kevin McCarthy-Meteoweek.com

Kevin McCarthy, attualmente a capo della minoranza democratica alla Camera, ha comunicato di non voler collaborare con la commissione che sta investigando sull’assalto a Capitol Hill del 6 gennaio 2021. Secondo McCarthy, la commissione «non sta conducendo un’inchiesta legittima». Il leader repubblicano ha inoltre aggiunto che gli si è chiesto di essere interpellato in merito a «conversazioni private che non sono lontanamente collegate con le violenze al Congresso».

Leggi anche:—>Lombardia: via dal conto Covid i ricoverati con altre patologie

Nella lettera mandata a McCarthy, la commissione aveva citato anche come lo stesso leader repubblicano aveva raccontato di una sua conversazione con il tycoon Donald Trump durante l’assalto al Congresso.

Leggi anche:—>I due gemelli deceduti a causa del Covid: uno era vaccinato, l’altro no vax

McCarthy, asserendo che la commissione stia operando in modo illegittimo, precisa anche che la portavoce Nancy Pelosi non ha voluto introdurre al suo interno i deputati Jim Jordan e Jim Banks, conosciuti come molto fedeli al tycoon, mentre invece ha optato per Liz Cheney e Adam Kinzinger, che sono molto polemici nei confronti dell’ex presidente degli Stati Uniti.