Pnrr, Regione Toscana: “Impegno per oltre 200 milioni da investire nella sanità”

Ascolta l'audio-articolo

Fondi del Pnrr e Regione Toscana, un impegno per oltre 200 milioni da investire nella sanità. Il governatore Giani: “Verso una vera e propria riforma dell’assistenza sanitaria sul territorio”. L’assessore Bezzini: “Costruire una nuova prospettiva alla sanità pubblica nel nostro Paese”.

sanità toscana giani - meteoweek.com
Pnrr Toscana, governatore Giani: “Riformare la sanità” – meteoweek.com

La Regione Toscana è pronta ad incrementare e rafforzare la propria sanità territoriale. Il Pnrr porterà infatti nelle casse toscane 173,5 milioni, una cifra sostanziosa da investire in diversi progetti: si parla infatti di 104,2 milioni di euro per le case di comunità, 56,8 milioni per gli ospedali di comunità, e 12,5 milioni per le centrali operative territoriali. Ma a questi si aggiungono poi i fondi dell’art.20, e i 20 milioni già deliberati di fondo regionale complementare – per un totale che arriva quindi a 193,5 milioni.

La Regione si impegna quindi nella cosiddetta Missione 6, che prevede la realizzazione di queste nuove strutture (“reti di prossimità, strutture e telemedicina per l’assistenza sanitaria territoriale”) per la “definizione di un nuovo modello organizzativo della rete di assistenza sanitaria e territoriale”. Ottimista il governatore Eugenio Giani, che parla di “vera e propria riforma sul territorio”.

Verso una “riforma dell’assistenza sanitaria sul territorio”

“Siamo di fronte a un investimento complessivo di oltre 200 milioni, un programma straordinario di investimenti per le strutture sanitarie territoriali. La Regione Toscana ha voluto armonizzarsi con le linee guida del Pnrr e vivere le risorse europee come volano di una vera e propria riforma dell’assistenza sanitaria sul territorio, il cui primo passaggio sarà la realizzazione di 78 case di comunità (ciò che finora definivamo case della salute) e 24 ospedali di comunità quali riferimenti per le cure intermedie per le lunghe degenze, che la struttura ospedaliera non può più accogliere”. Queste le parole del presidente della Regione Toscana, Eugenio Giani, alla luce dei prossimi finanziamenti.

LEGGI ANCHE: Berlusconi al Quirinale, Salvini: “Centrodestra compatto e convinto”

LEGGI ANCHE: Pillon critica la partecipazione di Drusilla Foer a Sanremo 2022

Sulla questione si è espresso anche l’assessore al diritto alla salute, Simone Bezzini: “Questi interventi – spiega Bezzini – finanziati con i fondi del Pnrr e con il fondo complementare, sono solo alcuni degli investimenti previsti nel progetto complessivo di rafforzamento e innovazione dell’organizzazione sanitaria nei territori, fondamentale per dare risposte ai cittadini, con particolare attenzione alla fragilità e alla cronicità. Le opportunità del Pnrr stanno consentendo, dopo tanti anni, di tornare a ragionare di espansione dello stato sociale e di costruire una nuova prospettiva alla sanità pubblica e universalistica nel nostro Paese. Auspichiamo – conclude infine l’assessore – che il Governo accompagni gli investimenti destinando risorse che consentano di aumentare la dotazione di personale”.