Le campane fanno troppo rumore: multa di 2mila euro al parroco

Il prete ha dovuto anche limitare i 200 rintocchi giornalieri che stavano esasperando i residenti

Campane chiesa-meteoweek.com

Don Leonardo Guerri, parroco della chiesa di Santa Maria a Coverciano, in provincia di Firenze, ha preso una multa di 2mila euro per via delle campane della chiesa, un po’ troppo rumorose. In seguito ai rilievi audiometrici eseguiti dall’Arpat, il suono oltrepassava di molto il limite di decibel consentito. Ha dovuto anche limitare i 200 rintocchi delle campane che stavano portando i residenti all’esasperazione. Come riporta Il Corriere Fiorentino, così si è posto fine a petizioni, minacce di denunce penali ecc., che andavano avanti da 4 anni.

«La direzione Ambiente ha quindi avviato un procedimento verso il parroco, il quale ha risposto con un tecnico competente in acustica di aver provveduto a eliminare e ridurre in modo significativo il volume dei rintocchi per garantire il rispetto dei limiti di legge», fanno sapere da Palazzo Vecchio.

Leggi anche:—>Covid, Povia: «L’obbligo della Carta Verde rafforzata per over 50 è pena di morte legalizzata»

Ora le campane continuano a suonare ma solo per far sapere ai fedeli che c’è la funzione religiosa e per il saluto alla Vergine Maria alle ore 18.

Leggi anche:—>Galli su farmaco Pfizer anti Covid:«Grosso passo in avanti, buona arma seppur con limiti»

I residenti, come riporta Il Corriere, hanno affermato che «dopo tutti questi anni, durante i quali abbiamo a più riprese chiesto il rispetto delle nostre esigenze di vita, finalmente possiamo riprendere con più tranquillità le nostre attività all’interno delle abitazioni. Rimane il disagio della domenica, giorno che dovrebbe essere dedicato al riposo. I primi rintocchi iniziano alle 8 e proseguono per tutta la mattinata».