Covid, in Francia stop alle mascherine e super Green Pass

Ascolta l'audio-articolo

La Francia dice addio all’utilizzo obbligatorio delle mascherine, eccetto sui trasporti pubblici ed ospedali, e all’esibizione del Green Pass, legati all’emergenza sanitaria Covid-19. Sebbene i contagi siano in lieve ripresa, Parigi allenta dunque le restrizioni, raccomandando però l’uso della mascherina nei luoghi di lavoro in casi di “contatto, all’interno, fino a 7 giorni dopo la dichiarazione del primo contagio”.

Il governo francese ha comunicato che nelle scuole, nei cinema, nei teatri, nei ristoranti, nei negozi e nei supermercati si potrà entrare senza obbligo di protezione.

Non sarà nemmeno  piu’ obbligatorio esibire all’ingresso il Green pass, mentre i datori di lavoro potranno decidere se imporlo ai loro dipendenti.

LEGGI ANCHE: COVID, CRISANTI “BASTA MASCHERINE MA A BRUNETTA DICO SI ALLO SMARTWORKING”

Restano gli appelli alla prudenza, soprattutto per i più fragili e le fasce di età più avanzata, visto l’aumento di casi positivi, con una media negli ultimi 7 giorni di 65.250 casi, contro i 50.646 della settimana precedente. Nessun effetto, per il momento, sui servizi di rianimazione negli ospedali.