Ventenne sbanda in moto e muore contro un camion, davanti c’era anche il padre

Ascolta l'audio-articolo

Ieri un ragazzo di soli vent’anni ha perso la vita in un tragico incidente in moto mentre viaggiava assieme al padre.

Il genitore si è accorto dell’accaduto solo dopo, quando il dramma si era già consumato.

La moto dello sfortunato ragazzo dopo l’impatto violento col camion – Meteoweek

È successo tutto nel pomeriggio di ieri, venerdì 18 marzo. L’incidente è avvenuto in Friuli Venezia Giulia tra i comuni di Fanna e Maniago. È stato qui che Antonino Fazzino, un ventenne residente a Vajont è sbandato dopo aver perso il controllo della propria moto, una Kawasaki Z650.

Il giovane si è così schiantato contro un camion che arrivava dalla direzione opposta alla sua. E per giunta, dramma nel dramma, poco più avanti c’era anche suo padre. I due viaggiavano in moto e il genitore precedeva il ragazzo di qualche decina di metri.

Troppo gravi le ferite riportate nello scontro

Antonino Fazzino, il ragazzo morto, e il luogo dell’incidente – Meteoweek

Il ventenne purtroppo non è riuscito a sopravvivere, troppo gravi le lesioni subite nell’urto frontale col camion. Come riferisce ‘Il Gazzettino’, l’uomo si è accorto di non intravedere più il figlio nello specchietto retrovisore. Perciò ha fatto marcia indietro e allora si è reso conto della terribile disgrazia.

Sul luogo dello schianto sono sopraggiunti i carabinieri e i soccorsi: un’ambulanza, un elicottero e i vigili del fuoco. La strada è stata interrotta per permettere di rimuovere i mezzi coinvolti nello scontro e per trasportare via il corpo dello sfortunato motociclista. Successivamente sono stati effettuati i rilievi di rito da parte delle forze dell’ordine.