Energia, Draghi: “Puntare su rinnovabili per spezzare legame tra gas e elettricità”

Ascolta l'audio-articolo

Il premier sottolinea anche il ruolo centrale del Sud del Mediterraneo e esorta Bruxelles a prendere “decisioni ambiziose”.

Non è certo la prima volta che Mario Draghi affronta il tema delle energie rinnovabili.

Come aveva fatto di recente, nel suo intervento di oggi alla Camera prima del vertice europeo di Bruxelles, il presidente del Consiglio ha voluto sottolineare l’importanza di diversificare le fonti energetiche.

In particolare, ha detto Draghi, bisogna puntare su un aumento deciso della produzione di energia rinnovabile: “Vogliamo poi spezzare il legame tra il prezzo del gas e quello dell’elettricità, che è in parte prodotta da fonti alternative, il cui prezzo non ha nulla a che vedere con quello del gas”.

A tal scopo, insiste il premier, “è essenziale puntare in modo deciso sull’energia rinnovabile e dare un ruolo centrale alla sponda sud del Mediterraneo”. Draghi conclude il suo intervento auspicando quindi che il Consiglio europeo si voglia assumere la responsabilità di “decisioni ambiziose che possano essere rapidamente operative”.