Ucraina, stato maggiore Kiev: “In Bielorussia il Cremlino avverte i civili del possibile attacco ucraino”

Ai posti di blocco i militari russi stanno informando i civili bielorussi che le forze di Kiev potrebbero attaccare da un momento all’altro.

Intanto Mosca continua a rafforzare e riorganizzare le truppe sul confine orientale.

L’esercito bielorusso pattuglia il confine con l’Ucraina nelle regioni di Brest e Gomel. Inoltre è in corso un addestramento al combattimento pianificato. Lo ha comunicato lo Stato Maggiore delle forze armate ucraine.

Kiev poi aggiunge: “Nell’insediamento bielorusso di Kholmych, ai posti di blocco, la polizia militare delle Forze armate della Federazione Russa e della Repubblica di Bielorussia informano i civili che le unità ucraine possono attaccare il territorio della Bielorussia in qualsiasi momento“.

È quanto si legge in una nota ufficiale dello Stato Maggiore ucraino. Le forze ucraine stanno monitorando anche il rafforzamento militare delle truppe russe sul confine orientale. Mosca sta aumentando le forze dell’aviazione. Rafforzate anche le unità di artiglieria e ottimizzati i sistemi di controllo esistenti.