Ucraina, Londra: “Non vogliamo che i nostri cittadini vadano a combattere per Kiev”

Ascolta l'audio-articolo

La precisazione arriva dopo che negli ultimi giorni un cittadino britannico è morto in Ucraina e un altro è dato per disperso.

L’invito a non andare a combattere in Europa orientale è arrivato durante un’intervista a Sky News.

Anne-Marie Trevelyan, sottosegretaria al Commercio internazionale del Regno Unito – Meteoweek

Non vogliamo che i cittadini britannici vadano a combattere in Ucraina“. Lo ha ribadito a Sky News Anne-Marie Trevelyan, sottosegretaria al Commercio internazionale del Regno Unito. Una puntualizzazione che arriva dopo la morte di un cittadino britannico in Ucraina. Un altro risulta invece disperso.

Nell’Intervista con Sky News Trevelyan ha reso noto di comprendere che l’offensiva lanciata da Mosca “inorridisca il popolo britannico”. Tuttavia, ha spiegato, “ci sono molti, molti modi in cui tutti possiamo sostenere, attraverso l’aiuto umanitario, attraverso le nostre case, attraverso i finanziamenti, ma non vogliamo che le persone vadano a combattere”.