Ai domiciliari si mostra su TikTok con soldi e in compagnia: carabinieri lo riportano in carcere

Ruggiero di Salvo, il pregiudicano 55enne era stato arrestato nel 2019 perché ritenuto a capo di un’organizzazione dedita allo spaccio di droga, era tornato in semi libertà da appena un mese. È stato riportato in carcere dai carabinieri di Barletta, dopo che ha violato i termini della misura detentiva, mostrandosi su Tik Tok in compagnia e con denaro contante.

E’ bastato questo alla corte di appello di Bari, per riportare l’uomo in carcere sotto custodia, prelevandolo dagli arresti domiciliari. Era noto come “Tucchett”.

Immagine di repertorio – MeteoWeek

Di Salvo  in passato era molto legato agli esponenti del clan della famiglia mafiosa foggiana “Li Bergolis”. Secondo le autorità si occupava di rifornirsi di droga dall’Olanda, per rivenderla nel Foggiano e nel nord Barese.

Le indagini hanno appurato che uno dei suoi contatti era Saverio Tucci, coinvolto nel quadruplice omicidio di San Marco in Lamis del 9 Agosto nel 2017. In quell’occasione vennero uccisi a colpi di kalashnikov il boss mafioso Mario Luciano Romito, suo cognato Matteo De Palma, e due agricoltori, i fratelli Aurelio e Luigi Luciani. I fratelli Luciani furono vittime innocenti perché assistettero all’agguato e ritenuti testimoni scomodi. Tucci infine venne ucciso un mese dopo l’agguato ad Amsterdam.