Perseguita, maltratta e minaccia l’ex moglie: arrestato per atti persecutori

Non aveva accettato la separazione dall’ex coniuge. Così aveva cominciato a vessarla assillandola con la violenza psicologica.

Una serie di condotte gravi e reiterate che hanno spinto l’autorità giudiziaria a intervenire con celerità.

È finito in carcere a Spoleto un uomo accusato di aver maltrattato, perseguitato e minacciato l’ex moglie. Dopo la separazione dalla donna l’uomo aveva adottato nei suoi confronti una serie di comportamenti all’insegna della violenza psicologica. Con queste condotte, ripetute nel tempo, aveva ingenerato ansia e paura nell’ex compagna.

L’autorità giudiziaria ha giudicato di assoluta gravità questi comportamenti manipolatori. Così in questi giorni i Carabinieri di Spoleto hanno eseguito un’ordinanza cautelare nei riguardi dell’uomo. I militari dell’Arma lo hanno arrestato e trasportato nel carcere di Spoleto.