Travolto da una frana mentre lavora nel cantiere: muore imprenditore di 53 anni

Ennesimo incidente sul lavoro: imprenditore di 53 anni muore sepolto da una frana mentre effettua i lavori nel cantiere edile. Travolto anche il fratello, salvo per miracolo. Aperta un’inchiesta, sequestrata l’area. 

Tragedia in quel di Ariano Irpino. Due i coinvolti in una frana, avvenuta in un terreno nel quale erano in corso lavori di scavo. Uno di loro è morto, travolto dallo smottamento che non gli ha lasciato scampo.

Antonio Scaperrotta imprenditore muore sepolto da una frana - meteoweek 20220530
l’imprenditore Antonio Scaperrotta muore sepolto da una frana mentre lavora nel cantiere edile (foto via Irpinia TV) – meteoweek.com

A perdere la vita un imprenditore di 53 anni, Antonio Scaperrotta. A rimanere ferito, invece il socio e fratello Carmine. Già avviate le indagini da parte dei carabinieri, che stanno lavorando per cercare di stabilire tutte le eventuali responsabilità del caso.

Muore nell’incidente Antonio Scaperrotta: lascia moglie e due figli

È rimasto travolto da una frana avvenuta nello scavo che stava realizzando, insieme al suo socio (e fratello) nelle vicinanze di un’abitazione. Ha perso la vita a 53 anni Antonio Scaperrotta, noto imprenditore dell’area, sposato e padre di due figli piccoli. Il tragico incidente è avvenuto nel cantiere edile situato nella contrada Stillo, nella periferia di Ariano Irpino, in provincia di Avellino.

Come spiegato dalle fonti, l’impresa di Scaperrotta stava eseguendo lavori di drenaggio nei pressi di un’abitazione privata, quando improvvisamente – per motivi che sono ora in face di accertamento – la paratia della fossa ha ceduto. A rimanere travolti sono stati sia il 53enne che suo fratello. Immediata la segnalazione ai soccorsi, con i sanitari e vigili del fuoco di Ariano Irpino e Grottaminarda che sono intervenuti tempestivamente sul posto.

I due fratelli sono stati estratti dalle macerie quando purtroppo per Antonio non c’era già più nulla da fare. Sempre secondo quanto riportato dalle fonti, pare che l’imprenditore sia morto prima che arrivasse l’ambulanza del 118. Sono invece di lieve entità le ferite riportate dal fratello, trasportato al pronto soccorso dell’ospedale “Frangipane”. Nel frattempo, sulla tragedia stanno lavorando i carabinieri della stazione locale.

I militari hanno già sequestrato il cantiere e informato la Procura della Repubblica di Benevento, la quale ha aperto un fascicolo di indagine. In particolare, da chiarire sono soprattutto le cause che hanno portato crollo del muro, mentre da accertare sono le eventuali irregolarità nel rispetto delle norme di sicurezza all’interno dell’area edile. Sotto shock gli operai che erano presenti al momento del gravoso incidente.