Picchiata, uccisa e abbandonata in strada in piena notte: l’identità della vittima

Caccia al killer di Sarzana: Nevila Pjetri è stata picchiata, uccisa e abbandonata in strada da un uomo in piena notte. Le autorità cercano un’auto bianca.

Il macabro ritrovamento risale alla giornata di ieri, quando è stato rinvenuto il cadavere di una donna di 35 anni nei pressi del greto del torrente Parmignola, a Marinella di Sarzana (La Spezia). I carabinieri hanno scoperto il corpo verso le ore 2:00 di notte, a seguito di una segnalazione effettuata da alcuni passati.

Nevila Pjetri - meteoweek 20220606
Nevila Pjetri è stata picchiata, uccisa e abbandonata seminuda in strada: è caccia all’uomo – meteoweek.com

Trovato seminudo, si era inizialmente ipotizzato potesse essere il cadavere di una prostituta. Avviate immediatamente le indagini, oggi si scopre l’identità della vittima. Ed è già scattata la caccia all’uomo nello spezzino.

 Chi è la donna uccisa e abbandonata sul greto del torrente 

Si chiamava Nevila Pjetri, ed era una cittadina di 35 anni di origini albanesi. Residente a Carrara (Massa Carrara), la donna è stata trovata morta sul greto del torrente Parmigliola, dopo essere presumibilmente picchiata. Il suo aguzzino l’avrebbe freddata con un colpo di pistola – un’arma di piccolo calibro, secondo le prime informazioni – oppure con uno strumento a punta piantato dietro all’orecchio sinistro. Una volta uccisa, in un luogo che non sarebbe lo stesso del ritrovamento, il killer avrebbe poi cercato di disfarsi del suo corpo.

Dalle informazioni che vengono riportate dalle fonti, pare che gli inquirenti stiano già sulle tracce di un’auto. In particolare, la donna sarebbe stata vista per l’ultima volta nella tardissima serata di sabato, mentre entrava all’interno di una vettura bianca guidata da un uomo. Potrebbe trattarsi di un cliente, lo stesso cliente che l’ha picchiata, uccisa e abbandonata in strada.

A segnalare l’auto sono state le amiche della vittima. Sempre secondo quanto si apprende, pare che qualcuno abbia anche visto una persona – un uomo – trascinare un corpo vero il torrente. Contestualmente al ritrovamento, i carabinieri che stanno lavorando sul caso hanno comunque rinvenuto la vettura della donna parcheggiata non troppo lontano dal luogo in cui è stata abbandonata senza vita.

I carabinieri del nucleo investigativo della Spezia e l’Arma territoriale hanno trovato l’auto della vittima parcheggiata poco lontano dal luogo dove è stato ritrovato il cadavere. Nel frattempo, mentre sono sulle tracce dell’omicida, le forze dell’ordine hanno già acquisito i filmati delle videocamere di sorveglianza installate presso un impianto di distribuzione carburante, situato vicino alla zona in cui i clienti si fermano per approcciare le prostitute dell’area.