Balli su Tik Tok e comizi deserti: Salvini è l’anello debole del Centrodestra

Consenso a picco per il leader della Lega e i suoi. Dopo aver sfiorato il 40% nei sondaggi ora si trova sotto il M5S e Giorgia Meloni lo vorrebbe fuori dalla coalizione.

La Lega è un problema per il Centrodestra. Lo sa Giorgia Meloni che prende spesso le distanze dalle dichiarazioni del suo segretario, lo sanno gli elettori che stanno abbandonando il Carroccio dirottando le proprie preferenze verso Fratelli d’Italia o altri partiti, lo sanno gli analisti politici e i giornalisti che non perdono occasione per punzecchiare Salvini, ma lo sanno anche alcuni esponenti di spicco come Giancarlo Giorgetti e i governatori del Carroccio che non si sarebbero mai sognati di far cadere Mario Draghi e mettere in pericolo l’arrivo dei finanziamenti del Pnrr.

Lega da record oltre il 37%: Fratelli d’Italia al 6,3%“, questo era il titolo di un sondaggio di YouTrend del giugno 2019. In appena tre anni il Carroccio è passato da sfiorare il 40% dei consensi a ridursi sotto al 10% (stando all’ultima analisi di Cise/Iccp) e sotto anche al Movimento 5 Stelle, un collasso quasi difficile da spiegare ma che ha sicuramente un responsabile: Matteo Salvini.

Le strategie politiche del segretario della Lega si sono dimostrate disastrose a cominciare dalla follia del Papeete con la scelta di abbandonare il Governo Conte I, aprendo la strada all’alleanza tra Pd e M5S, oppure l’ultima di criticare apertamente le sanzioni alla Russia scatenando l’ira degli alleati internazionali e l’imbarazzo di Meloni.

UNA PROPAGANDA SCADENTE

La campagna elettorale di queste settimane della Lega è un vero e proprio disastro: piazze vuote, aperte contestazioni contro i suoi comizi, dichiarazioni fuorvianti, consiglieri che bullizzano donne rom su Facebook. Per non parlare di un utilizzo dei social che mette a disagio: Salvini sulle sue pagine balla canzoni natalizie, legge commenti volgarissimi, bacia salami e caciotte, parlotta con mucche al pascolo e altro ancora.

SALVINI E “I GIOVANI”

Salvini su Tik Tok è il peggiore tra i politici che hanno scelto questo social per “aprirsi” ai giovani. Come ha analizzato Emma Galeotti, una delle influencer italiane più giovani e note, “Politici, davvero, sparite da questo social avete Instagram e Fb, non state qua, non c’entrate niente e fate brutta figura, pensate che la gente che vi mette like e commenti lo fa perché vi supporta“.

No, è che vi pigliano tutti per il culo, carissimi – continua Galeotti che parla a tutti i leader italiani, ma ha bene in mente Salvini -. Magari qualcuno vi supporta anche, ma vi fermo subito: non è che siamo così stupidi che ci basta vedere un video su Tik Tok per votarvi. Date l’idea che noi siamo proprio plasmabili e rincogli*niti. Come se ci passaste un video con delle scritte e delle musichette accattivanti e boom, voto per voi. Ragà, non credo proprio, l’unica cosa che possiamo fare se vi vediamo è prendervi per il cu*o, quindi se ci volete intrattenere va benissimo, perché vi dico non perdete tempo perché potreste fare molto altro“.