Trovato morto 48enne in casa, Vigili del Fuoco sfondano porta per l’allarme della compagna

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:50

Altro caso di morte in casa ad Avaenza di Carrara, dove un quarantottenne del luogo è stato ritrovato senza vita dopo l’allarme dato dalla compagna.

Alle 2:10 circa di questa notte una squadra del distaccamento di Carrara del comando provinciale dei Vigili del Fuoco è intervenuta in Via Farini ad Avenza di Carrara per la richiesta dell’apertura di una porta, in quanto una persona, che chi aveva lanciato l’allarme affermava essere tossicodipendente, non rispondeva più alle richieste di aprire la porta di casa.

La squadra dei vigili del fuoco, giunta sul posto in brevissimo tempo con cinque unità e due mezzi, insieme con il personale sanitario del 118, ha aperto la porta per entrare in casa. L’uomo, quarantotto  anni originario del posto, è stato rinvenuto ormai privo di vita
Sul posto è intervenuta anche una pattuglia della polizia di Stato del commissariato di Carrara per i rilievi del caso e per chiarire le dinamiche della morte del quarantottenne.

Leggi qui – > Donna sessantenne trovata morta in casa

Guarda anche – > Chiara Corrado trovata morta in una roulotte

Sempre più frequenti, negli ultimi mesi, fatti di cronaca riguardanti donne ed uomini, soli, in casa, deceduti nella più totale solitudine, e scoperti, ormai privi di vita da vicini o familiari preoccupati dalla loro assenza o dalle mancate risposte a telefonati o squilli di citofono o campanello.

Era successo a Taranto, dove poche settimane fa, il corpo senza vita di un’uomo di settant’anni, morto da otto giorni, fu ritrovato dai Vigili del Fuoco nel suo appartamento, dove viveva insieme al cane, che ancora, al momento del ritrovamento, era li a vegliare il suo padrone.  I vicini dell’uomo, si erano accorti che qualcosa non andasse, perchè dall’appartamento del settant’enne proveniva un cattivo odore. Questo, ha spinto per l’appunto, i vicini a chiamare i Vigili del Fuoco.

Lo scorso ottobre invece, una donna di ottantuno anni, fu ritrovata senza vita nel suo appartamento di Afragola, in provincia di Napoli. Ad effettuare la scoperta, furono gli agenti del locale commissariato di Polizia di Stato, intervenuti sul posto dietro segnalazione di una vicina di casa preoccupata di non avere notizia della donna ottantunenne. Sul posto i Vigili del Fuoco, accorsi insieme alla Polizia, una volta forzata la porta, poterono constatare il decesso della donna, ritrovata ormai cadavere in bagno.

La Procura di Napoli Nord dispose, nei giorni successivi , il sequestro dell’abitazione e della salma dell’ottantunenne, sulla quale fu richiesta l’autopsia, per provare a chiarire le cause del decesso. Una prima ricostruzione, nelle ore successive al ritrovamento del corpo dell’anziana donna, evidenziavano la mancanza assoluta di segni di violenza, favorendo a quel punto l’ipotesi di una morte per cause naturali.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui