Indagato per omicidio stradale Pietro Genovese: ha travolto e ucciso le due sedicenni a Roma

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:24

Figlio del regista Paolo Genovese, è indagato per la morte di Camilla e Gaia, le ragazze investite nella notte a Corso Francia, a Roma. In corso le indagini per chiarire la dinamica della tragedia.

Pietro Genovese, 20 anni, è indagato per omicidio stradale. Era lui alla guida della Renault Koleos che ha travolto ed ucciso Camilla e Gaia. Le due sedicenni stavano attraversando Corso Francia, a Roma. La pioggia che cadeva incessante, le luci riflesse nelle pozzanghere: sono tante le ipotesi sul motivo che ha portato la vettura guidata da Pietro a travolgere le due ragazzine. Per loro non c’è stato nulla da fare. Il ventenne si è fermato, ha provato a prestare soccorso. Dopo essere stato sottoposto ai controlli per alcool e droga, a Pietro è stato anche sequestrato il telefono cellulare. Gli inquirenti vogliono verificare se fosse stato distratto da qualcosa mentre era alla guida. Il giovane, in stato di choc, è stato poi portato al Policlinico Umberto I°.

Leggi anche -> Chi sono Gaia Von Friemann e Camilla Romagnoli: chi sono le vittime romane uccise di appena 16 anni

il conducente dell’auto Pietro Genovese figlio del regista Paolo – meteoweek.com

Al momento la dinamica racconta questo: le due adolescenti hanno tentato di attraversare corso Francia – che è una via a scorrimento veloce – all’incrocio con via Flaminia Vecchia. Era notte, circa mezzanotte e mezza. La vettura guidata da Pietro Genovese ha travolto in pieno le due ragazze, che stavano cercando di raggiungere alcuni amici dall’altra parte della strada. Impatto violentissimo, nulla da fare per le due vittime.

Il giovane investitore, come detto, ora è indagato: omicidio stradale. Il procedimento è coordinato dal procuratore aggiunto Nunzia D’Elia. Le indagini sono state affidate alla Polizia Locale di Roma Capitale.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui