Home Politica Elezioni Calabria, Occhiuto: “Mi faccio di parte, l’ha consigliato Berlusconi”

Elezioni Calabria, Occhiuto: “Mi faccio di parte, l’ha consigliato Berlusconi”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:04
CONDIVIDI

L’ormai ex candidato del centrodestra alle Elezioni Calabria ha dato l’annuncio attraverso il suo profilo su Facebook. “Ho giudicato l’invito di Berlusconi giusto e sensato”, ha detto Occhiuto.

occhiuto elezioni calabria

Mario Occhiuto non è più candidato alle Elezioni Calabria del 2020 con i partiti del centrodestra. È stato lo stesso ex esponente di Forza Italia, Lega e Fratelli d’Italia a dare l’annuncio del suo ritiro. E lo ha fatto attraverso il suo profilo personale su Facebook. Le ragioni spiegate da Occhiuto hanno una matrice ben delineata nella figura di Silvio Berlusconi. Proprio l’ex premier avrebbe dato l’indicazione di ritiro all’ex candidato del suo partito.

Calabresi carissimi, la mia corsa finisce qui – inizia così il post di Occhiuto – . Su suggerimento di tanti amici coinvolti e dopo l’ennesima sollecitazione del Presidente Berlusconi ho deciso di farmi da parte. Silvio Berlusconi è una persona a me cara, che ho sempre stimato e ammirato, e oggi al punto in cui siamo ho giudicato il suo invito giusto e sensato“. Dunque, a poco meno di un mese dal voto, le Elezioni Calabria perdono uno dei suoi candidati.

Mario Occhiuto – meteoweek.com

Ed è proprio Occhiuto a svelare che la richiesta di ritirare la propria candidatura nasce da un sistema elettorale a lui sfavorevole. “D’altronde non ci sono le condizioni per portare avanti da soli il progetto di cambiamento della Regione Calabria che avevamo in mente, con la speranza di una vittoria elettorale. Infatti l’attuale sistema elettorale prevede (solo in Calabria) il voto congiunto tra il candidato Presidente e i consiglieri. Con tale sistema avremmo potuto ottenere un ottimo risultato, ma -avendo contro tutti- non la vittoria. La mia corsa solitaria sarebbe sembrata quasi una ritorsione o una ripicca; e io sono abituato a costruire, non a distruggere“.

La lettera di Occhiuto ai suoi ormai ex seguaci si chiude con i ringraziamenti di rito. “Voglio ringraziare di cuore tutti coloro i quali hanno creduto in me e nel progetto che avevamo messo in piedi. E mi scuso con quelli che erano convinti della necessità di proseguire e con i tantissimi cittadini che mi scrivono ogni giorno incitandomi ad andare avanti“.