le Sardine a Salvini: “i cristiani amano il prossimo, altro che minacciare!”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:17

Le Sardine scrivono a Matteo Salvini per difendere Nibras Asfa, la ragazza palestinese che ha parlato dal palco di San Giovanni durante la kermesse romana.

Nibras Asfa

Le Sardine tornano a punzecchiare Matteo Salvini e i suoi ‘caldi’ sostenitori, rei, secondo i responsabili del Movimento, di non rispettare la libertà e la dignità di una donna che ha scelto le Sardine per manifestare il suo dissenso e il suo no al razzismo e alla violenza.

Leggi anche -> Ci sarebbe un giochino mortale dietro la tragedia di Corso Francia a Roma

Le Sardine hanno scritto a Salvini per difendere Nibras Asfa, ragazza palestinese, protagonista del pomeriggio romano a San Giovanni.

“Nibras è italiana – le loro parole – da due settimane la minacciano: creare un clima di odio non è cristiano”. L’ex ministro dell’Interno le ha dedicato un post, dove si usa il termine “asfaltata”, che ha scatenato la fantasia di migliaia di sostenitori. “Creare un clima sociale in cui una donna non si sente libera -ribadiscono le Sardine – non è cristiano. Nibras è italiana, e riceve minacce indicibili con numeri da record, così, per divertimento, che lei ha stimolato e fomentato” – sentenziano nello scritto. “I cristiani amano ed aiutano il prossimo – concludono – utilizzano comprensione e l’altra guancia, questi sono i veri cristiani che vivono davvero la fede”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui