Stop a WhatsApp su Windows Phone dal 1 gennaio: come recuperare chat

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:13

WhatsApp smetterà di funzionare dal 1 gennaio sugli smartphone che utilizzano Windows Phone. Ecco come fare per recuperare le chat

Stop a Whatsapp su smartphone con Windows Phone dal 1 gennaio, come recuperare chat – meteoweek

Mancano due giorni al tramonto definitivo di WhatsApp su Windows Phone.

La data della scadenza del funzionamento dell’applicazione per smartphone che usano un sistema operativo Microsoft era conosciuta da tempo ed ora occorre muoversi per poter conservare le chat che non vogliamo vadano perse.

Dal 1 gennaio 2020 WhatsApp smetterà di funzionare per i dispositivi che utilizzano Windows Phone

Anche se l’ottimale andamento di WhatsApp su Windows Phone non era più assicurato già da luglio 2019, essendo venuto a mancare il supporto da quella data, l’applicazione ha continuato a funzionare, seppure con qualche falla.

Dal 1 gennaio 2020, invece, il servizio cesserà di essere fornito, e per questo bisogna sapere come comportarsi affinché non vada perso il materiale che ci interessa mantenere.

leggi anche >> WhatsApp: 6 trucchi utili per proteggere l’account e la tua privacy

Come fare per esportare chat Whatsapp da Windows Phone

Quindi come fare per esportare chat Whatsapp da Windows Phone? Semplice, le nostre conversazioni si potranno archiviare sul computer, inviando il download tramite email in questo modo:

  1. Aprire la chat WhatsApp che si vogliono esportare;
  2. Selezionare “Altro” e poi la voce “Info o info gruppo”;
  3. Scegliere ancora “Altro” e poi il comando “Invia cronologia chat via email”.

La cronologia della chat verrà allegata all’email generata da WhatsApp come file .txt (compatibile con Windows Phone 8.1 o versioni OS successive) e inoltrata all’indirizzo desiderato.

Se si dovesse trattare di chat molto consistenti, questo sistema potrebbe non dare garanzia della completa esportazione delle conversazioni WhatsApp.

leggi anche >> WhatsApp: chat sotto attacco, un virus manda l’app in tilt

leggi anche >> WhatsApp, truffa: hacker rubano account tramite SMS

La soluzione, in questo caso, potrebbe essere quella di eliminare i contenuti non essenziali al recupero e provare nuovamente con il salvataggio.

Per quanto riguarda poi l’uso di WhatsApp occorrerà procurarsi un nuovo smartphone Android o iPhone, facendo attenzione a non optare per vecchi dispositivi per i quali il supporto scadrà a fine febbraio.

Dal 1 febbraio toccherà a smartphone con Andorid 2.3.7 ed iOS 7 e successive

Se dalla mezzanotte del 1 gennaio 2020 ogni dispositivo che ricorre al sistema operativo Windows Phone non potrà più utilizzare WhatsApp, la stessa sorte che poi toccherà anche ad altri OS dal 1 Febbraio 2020.

Infatti, da quella data, Whatsapp non sarà più fornita sugli smartphone su cui sono installati Android 2.3.7 ed iOS 7 e successive.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui