Piccole Donne, la reazione del cast all’esclusione di Greta Gerwig agli Oscar 2020 come regista

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:49

La regista Greta Gerwig dopo essere stata tagliata fuori dalla categoria miglior regia agli Oscar 2020 è stata difesa dagli attori di Piccole Donne. Ecco cosa hanno detto.

Due giorni fa a Los Angeles sono state annunciate le candidature agli Oscar 2020. Tra conferme, sorprese e grandi esclusi, le polemiche anche quest’anno non sono mancate. In particolar modo, a farne le spese è stata la cineasta Greta Gerwig esclusa in una delle categorie più importanti degli Academy Awards.

La mancata nomination di Greta Gerwig

La regista del remake di Piccole Donne, dopo essere stata ignorata ai Golden Globe per la categoria miglior regia, ha ricevuto lo stesso trattamento anche ai Premi Oscar 2020. Sebbene l’Academy abbia deciso di inserirla nella cinquina come miglior sceneggiatura non originale e miglior film, la Gerwig avrebbe meritato un posto anche tra i migliori registi. L’assenza di quote rose – e in particolare della regista americana – all’interno di una tra le categorie più ambite degli Academy Awards è stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso.

Leggi anche: I film diretti da donne più attesi del 2020

La reazione del cast di Piccole Donne di Greta Gerwig

Dopo aver saputo i nomi dei candidati e degli snobbati, la grande assenza di Greta Gerwig ha fatto infiammare non solo il web, ma anche parte del cast che ha preso parte nel film Piccole Donne. Le prime dichiarazioni che hanno attirato l’attenzione dei media, sono state quelle di Saoirse Ronan, l’attrice che interpreta l’intraprendente Jo March. La Gerwig e la Ronan avevano già condiviso il set nel film LadyBird.

Le sue parole in difesa dell’amica e regista sono state le seguenti: “Sono davvero felice che l’Academy le abbia riconosciuto la nomination per la sceneggiatura e miglior film perché è come se fosse stata nominata anche come miglior regista. Ma per me, Greta, da quando ha iniziato, ha realizzato due film perfetti, e spero che quando farà il suo prossimo film, le venga riconosciuta tutto, perché penso che sia una delle registe più importanti del nostro tempo.”

Un’altra attrice si è schierata dalla parte della regista, l’attrice Florence Pugh la quale, dopo aver saputo della sua nomination come miglior attrice non protagonista, ha dichiarato: “Penso che tutti siano arrabbiati e giustamente. Non riesco a credere che sia successo di nuovo, ma non so davvero come risolverlo. Non so quale sia la risposta, a parte il fatto che ne stiamo parlando!“. Quando la Pugh fa riferimento ad una cosa già accaduta in passato, si riferisce al fatto che la giuria degli Academy abbia escluso donne registe all’interno della categoria miglior regia.

Leggi anche: Piccole Donne, 5 motivi per vedere il film di Greta Gerwig

Le parole di Greta Gerwig

Senza dubbio l’ironia e l’umiltà con la quale la Gerwig ha commentato questa spiacevole notizia, le valgono ogni forma di rispetto e stima. Grazie al suo modo di scherzare, è riuscita a smorzare la ventata di polemiche che la volevano tra i cinque candidati come miglior regia.

In un post apparso sul suo profilo Twitter, nonostante tutto, sono arrivati i ringraziamenti della Gerwig. Solo parole di stima per i suoi attori, i produttori che hanno avuto fiducia in lei e i membri dell’Academy per le nomination. La regista, da quando ha iniziato a dirigere film, è riuscita a dimostrare tutto il suo talento diventando un punto di riferimento per Hollywood.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui