Categorie
Gossip

Harry e Meghan, villa da sogno in Canada, rifugio da 12.5 milioni di dollari [FOTO]

Si tratta di una residenza ancora provvisoria ma da sogno quella nella quale Harry e Meghan hanno cominciato a porre le basi della loro nuova vita oltreoceano.

Harry e Meghan: ecco il loro rifugio protetto

Si comincia a delineare quella che sarà la vita di Harry e Meghan in Canada: come avevamo anticipato vivranno nella British Columbia, probabilmente vicino a Vancouver in una delle molte residenze sulle quali la famiglia Windsor può vantare delle priorità. Per il momento sono ospiti di una meravigliosa villa proprietà di un amico nel cuore del parco naturale di Vancouver Island, a due passi da North Hill, l’immenso parco sull’acqua fuori città.

Una villa da sogno

La villa è protetta da un alto muro di cinta e può contare anche su un approdo privato con pontile direttamente sulla baia: non sarà la loro abitazione finale. Per quella la coppia reale, ormai decaduta da ogni obbligo nobiliare, non ha ancora deciso.

La casa era stata acquistata da un magnate americano dell’acciaio con il quale Harry ha rapporti di amicizia che spesso aveva ospitato la coppia anche in passato, l’ultima volta poco prima di Natale. La  coppia occupa il cottage, circa 700 metri quadrati di residenza esterna rispetto alla villa vera e propria che è cinque volte più grande e vanta un parco di quattro ettari.

Meghan e Harry nel cottage di questa villa a Vancouver Island – meteoweek

Vicini di casa miliardari

Acquistata tre anni fa a 12.5 milioni di dollari, la villa di North Hill è stata recentemente ristrutturata e già ora ne vale almeno due di più. Stando alle indiscrezioni Harry e Meghan vivranno a poche centinaia di metri di distanza da qui.

A est c’è un’altra meravigliosa villa in vendita (prezzo 21 milioni di dollari), ancora più grande di quella dove sono ospiti ora. A ovest, verso il parco, dovrebbe liberarsi a breve GrandHill Gate, una residenza gigantesca e di valore forse eccessivo, circa 35 milioni di dollari.

La vista da una villa di North Hill – meteoweek

L’arrivo di Harry

Harry è arrivato a Vancouver l’altro ieri: ha mangiato e dormito a casa e il giorno dopo è andato a trovare i padroni di casa e i vicini, poi con Archie e Meghan ha fatto un lungo giro nel parco insieme ai cani. Il suo primo impegno “professionale” sarà nei prossimi giorni a Seattle dove la società che ha creato con la moglie dovrebbe avere la sua sede operativa. La grande città del suono è ad appena tre ore di autostrada. Meno di un’ora di volo. Vancouver Island è un parco incontaminato a nord della capitale della British Columbia, molto riparato e protetto da un braccio di mare e diverse isolette.

Meghan è serena

Le poche immagini di Meghan scattate dai paparazzi americani, per la verità non meno morbosi di quelli britannici, anche se dietro alla coppia non c’è il solito codazzo di fotografi in moto, la mostrano serena e sorridente. Molto rilassata. Ha fatto una certa impressione vedere Harry passare il gate dell’aeroporto di Vancouver verso una macchina a nolo con autista senza alcun seguito, con una semplice tracolla sportiva e senza valige.

LEGGI ANCHE——> Harry e Meghan ingrati e maleducati. Il sondaggio degli inglesi sui due reali in fuga

Il pontile di GrandHill Gate – meteoweek

Adottati dal Canada

In Canada intanto c’è anche qualche motivo di discussione sul nuovo e illustre arrivo: alcuni parlamentari hanno infatti presentato un’interrogazione per capire se sarà a carico dell’amministrazione canadese, e quanto costerà, la sorveglianza a carico della coppia visto che si parlava di una decina di milioni di dollari all’anno. A quanto pare però Harry e Meghan hanno già detto di non voler in alcun modo pesare né sulla vita né sull’economia locale della British Columbia.

Intanto cominciano ad andare a ruba i gadget: le foto dei due sulle calamite da frigorifero, magliette, borse, spille tutte ‘rosso acero’, il colore canadese e a forma di foglia, l’emblema del paese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *