Coronavirus, Gerry Scotti retroscena su Striscia: “Degli uomini mi portano in una stanza e….”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:25

Gerry Scotti ha spiegato come il coronavirus abbia cambiato il modo di fare televisione in questo stato di emergenza.

Gerry Scotti: “una situazione impressionante”

Ai tempi del Coronavirus ci si deve forzatamente adeguare e abituare. Non solo i cittadini ma anche il mondo della televisione sta obbligatoriamente uniformandosi alle normative e ai decreti emanati dal governo.

LEGGI ANCHE ——->Gerry Scotti scoppia a piangere in Tv | Le lacrime amare del conduttore

LEGGI ANCHE ——->Gerry Scotti: “Amadeus mi ha invitato a Sanremo” | Perché ha rifiutato

Anche Striscia la notizia, così come ormai tutti programmi presenti all’interno del palinsesto quotidiano italiano stanno adeguandosi. Intercettato in radio, all’interno del programma Un giorno da pecora, Gerry Scotti ha definito la situazione triste e ha dichiarato: Ci guardiamo in faccia io e i tecnici da lontano e i tre cameraman in fondo. Ci sono cose ben più dure in questo momento ma lasciatemi dire che è impressionante.

LEGGI ANCHE ——->Gerry Scotti, chi è la compagna: l’architetto Gabriella è uno schianto [FOTO]

LEGGI ANCHE ——->Gerry Scotti, la verità dietro il divorzio: “Ho fatto le valigie, aveva trovato…”

“La mia vita è cambiata”

Nella lunga intervista il presentatore, originario di Pavia, ha rivelato i dietro le quinte del programma ai tempi del coronavirus. Gerry Scotti ha così dichiarato: Sto chiuso in casa come tutti – queste le sue parole –, a una certa ora esco imbacuccato, arrivo a Cologno, mi provano la febbre, mi accompagnano degli uomini con le mascherine e mi portano in una stanza, che è stata disinfestata. L’unico contatto, a due metri di distanza, è Michelle Hunziker.

Dopo aver spiegato come la vita lavorativa sia stata stravolta si è parlato della vita all’interno delle mura domestica. Gerry Scotti ha spiegato di attenersi alla lettera ai decreti e anche in casa la sua vita sembra sia in linea con il resto della maggior parte degli italiani. Sto riscoprendo il piacere dei giochi da tavola. L’ultima partita l’ho fatta ieri a Trivial e ho perso.

VAI ALLA SEZIONE SPETTACOLO DI METEOWEEK – CLICCA QUI

Poi ha svelato una curiosità, una sua personale devozione: Tutti gli anni  faccio un fioretto a cavallo di maggio per una mia devozione nei confronti della Madonna: prendo una cosa che mi piace e la tolgo. Quest’anno mi sembrava il caso di anticipare e ho deciso di prendere una piega vegetariana: sto provando a non mangiare carne. 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui